venerdì 9 aprile 2010

RAZ DEGAN SEGA RUGGERI, PAOLA BARALE SOFFIA IL POSTO ALLA PANICUCCI

Non fai in tempo ad affezionarti a un programma (parlo mettendomi nei panni del conduttore, naturalmente), che te lo soffiano sotto il naso. Ogni tanto la tv ingrata regala brutte sorprese ai suoi protagonisti. Su Italia 1 il maledetto (nel senso del machismo) Raz Degan ha soffiato il ruolo di conduttore di «Mistero» al povero Enrico Ruggeri, grande cantautore da anni in stasi creativa che ormai si stava abituando all'improprio ruolo di lanciatore di filmati dell'occulto. 
Intanto, sulla stessa rete, Paola Barale ha sfilato il cadreghino di padrona di casa de «La pupa e il secchione» a Federica Panicucci. La stessa che da quattro anni attendeva, ripetendolo in ogni intervista, di tornare al timone del gioco-spettacolo accanto al confermato Enrico Papi. Storie tese. E mentre Ruggeri (che negli ultimi anni ha fatto ostinatamente di tutto per guadagnarsi il pane in video) si consola con «La notte delle fate», Miss Panicucci by «Mattino 5» avrà già iniziato la macumba contro la Barale.
Paola, alla quale Kasia Smutniak aveva a sua volta soffiato il fidanzato in barba a Pietro Taricone, merita di tornare prendendosi almeno una rivincita in video. Insomma, un bel casino.
Il «Mistero» dell'ingaggio del Raz? Secondo voci interne a Mediaset è presto risolto: svecchiare il programma prendendo un bello e dannato. Che sappia o meno condurre, poco importa. Per avvistare qualche Ufo, bastava anche Ruggeri.

9 commenti:

mirto ha detto...

Mi ha colpito molto il titolo di questo articolo "RAZ DEGAN SEGA RUGGERI",non penso sia proprio così,non penso sia adatto un titolo di questo genere per una persona che dimostra e ha dimostrato molto in tutto ciò che ha fatto, forse proprio per questo motivo non è la prima volta che qualcuno parla così di lui.
Se si pensa a tutta la gente che fa televisione e che conduce programmi televisivi l'ultimo aggettivo che si può attribuire a Ruggeri è quello di "povero".
Se poi vogliamo dire "che negli ultimi anni ha fatto ostinatamente di tutto per guadagnarsi il pane in video" bisogna specificare che si è solo cimentato in qualcosa che gli è riuscito veramente bene visto che ha semplicemente continuato a raccontare le esperienze degli altri come già faceva,un mestiere favoloso se si pensa che in giro c'è gente che viene pagata per dire cattiverie su persone sulle quali invece bisognerebbe provare invidia.
E se lei venisse ad un suo concerto la sua invidia aumenterebbe in modo esponenziale.

FRANCO BAGNASCO ha detto...

Gentile Mirto,
ho visto molti concerti di Enrico Ruggeri, e lo ritengo - come ho scritto - uno tra i più grandi autori italiani. Non solo, lo invidio. Eccome. Come si può non invidiare una persona che ha scritto pagine come "Il mare d'inverno", "Quello che le donne non dicono", "La carta sotto", "Non finirà", e tante altre perlo? Detto questo, da parecchi anni Enrico musicalmente non è più a questi livelli, ritengo sia imploso. Poco male, può capitare. E comunque ha già dato tantissimo e per questo dobbiamo ringraziarlo.
Così come amo molto il Ruggeri canoro, così trovo assolutamente risibile e improprio il Ruggeri televisivo. Una macchia nel suo curriculum, non un punto di forza. Non aggiunge niente alla sua grandezza, anzi la svilisce. Non sono l'unico osservatore televisivo e di spettacolo che la pensa così, ma non importa: ogni opinione è degna di rispetto, la mia come la sua.
Inoltre, posso comprendere benissimo i motivi che hanno indotto Ruggeri a fare questa scelta. Che continuo a ritenere - però - assolutamente infelice.
Un cordiale saluto.

mirto ha detto...

Caro Franco,
mi fa veramente peicere sapere che ha avuto l'occasione di vedere qualche concerto di Enrico Ruggeri ma se ritiene che musicalmente non è più a certi livelli,vuol dire anche che ne ha persi molti o forse come tanti si è lasciato abbagliare da giovani che non avranno mai una carriera così brillante o dai tanti artisti già affermati che si preoccupano solo di vendere dischi non dando importanza a ciò che lascieranno di loro.
Per quanto riguarda il fattore televisivo, come ha ben detto lei, ogni opinione è degna di rispetto infatti il mio primo intervento, se non le è stato molto chiaro, non era dovuto a fatto che (e lo riferisca anche agli altri osservstori televisivi e di spettacolo se le capita visto che sa chi sono)penso che determinate frasi come quelle del titolo di quest'atricolo sono veramente ridicole se associate ad un nome come quello di Ruggeri, dato che, non è stato molto male se gli hanno affidato 4 trasmissioni(se contiamo anche quella di History Channel)e tutte diverse tra loro. Le ricordo che è di un cantautore che stiamo parlando, come le dicevo prima c'è gente che non riesce a fare il cantante per 5 anni, lui si è cimentato in cose che non riescono neanche a persone che dovrebbero farlo di mestiere, quindi bisognerebbe inchinarsi davanti ad un nome così.
Ho sempre pensato che non basta esprimere un concetto per far vedere che una persona ha delle idee, a volte basterebbe solo riflettere su quello che si sta per dire.
La Ringrazio.
P.S: e comunque penso che "Rock Show" e "La Ruota" (i suoi ultimi 2 lavori per chi non lo sapesse)sono a mio parere i migliori album di Enrico Ruggeri. Li ha sentiti?

FRANCO BAGNASCO ha detto...

Caro Mirto,
li ho sentiti e non mi sono piaciuti particolarmente.
Ma temo che io e lei da questa discussione non usciremo, perché lei ragiona da fan, e in qualità di fan ogni singolo atto, azione, respiro, starnuto della vita di Enrico Ruggeri va considerato capolavoro. In quanto tale, solo perché è stato fatto. Le sue parole sono lì, da leggere. Non si preoccupi: sono molti i fan di un artista a ragionare così. Ne conosco tanti. Io rispondo solo al mio gusto ed esprimo la mia opinione. Massima stima al ruggeri autore e compositore di un po' d'anni fa, minore considerazione per il ruggeri autore e compositore di oggi. Dubbi a palate sull'opportunità di Ruggeri di concentrarsi su un terreno come quello televisivo.
In video oggi vanno cani e porci, non può andarci anche Ruggeri? dirà lei. Le rispondo: certo che può andarci. Ma vogliamo abbassare il grande Ruggeri cantautore al livello di qualsiasi lanciatorucolo/a di filmati precotti di Disney Channel? E' una cosa che personalmente - nei panni di Enrico - mi sarei evitato. Glielo dico col cuore. Un saluto.

mirto ha detto...

Caro Franco,
ha proprio ragione io e lei da questa conversazione non riusciamo ad uscirne,ma sicuramente non perchè ragiono da fan,si stimo molto Ruggeri e sono suo fan,ma quello che lei ha descritto non è il modo di pensare di un fan.
Essere fan è una cosa molto più complessa da spiegarle visto che lei ha questa visione del"FAN", e se conosce molta di questa gente, beh mi dispiace per lei perchè ha a che fare con gente che non è in grado di pensare, ma ancora di più mi dispiace per l'artista in questione.
Come immaginavo non ha capito il motivo del mio intervento.
Non le ho scritto perchè ha detto qualcosa di poco carino su Ruggeri, lei su Ruggeri può scrivere quello che vuole, le persone intelligenti che hanno un'opinione su una persona non la cambiano sicuramente perchè lei ha detto che Ruggeri si consola con "La Notte delle Fate",ma le ho scritto per l'assurdità del titolo "Raz Degan sega Ruggeri"...non penso proprio sia andata cosi, si informi.

FRANCO BAGNASCO ha detto...

Gentile Mirto,
se Ruggeri si sta allontando dalla tv, come dice il suo entourage, sono solo contento per lui, perché non è proprio cosa sua.
Lei però - se lo lasci dire - ha un vizio tutto da fan granitico e monolitico, anche se dice di non esserlo: dà per "intelligenti" tout court le persone che la pensano come lei, sottintendendo quasi il contrario per gli altri. Un po' presuntuosa come cosa, non trova?
Cordialità.

mirto ha detto...

Caro Franco,
io e lei non ci intendiamo proprio.
Per prima cosa io non ho mai detto che le persone intelligenti sono quelle che la pernsano come me,io reputo intelligente una persona che se si è fatto un'idea su una cosa comunque sia rimane quella,ma questo perchè penso che quando una persona prende una strada è perchè ci ha riflettuto bene prima.
Secondo
Non penso di essere presuntuoso perchè le dico che l'espressione "Raz Degan sega Ruggeri" è un suo modo di vedere la cosa e non un dato di fatto come ha voluto lasciare intendere, mi sembra molto più presuntuosa la sua affermazione "se Ruggeri si sta allontanando dalla tv,sono contento per lui perchè non è cosa sua". Non trova?
Un Saluto.

FRANCO BAGNASCO ha detto...

No, non trovo, caro Mirto. Trovo che sia un'opinione. E i titoli sono comunque una sintesi. Inoltre, visto che lascia intendere di essere così informato sulla questione, lasci perdere i «nickname»: usi il suo nome e cognome, e ci racconti per bene come stanno le cose. Resto in attesa di leggerla, così potrà fare piena luce sulla questione.

Giamma ha detto...

Mah, in realtà ho letto che lo stesso Ruggeri aveva pattuito con la rete di non poter continuare a condurre il programma visto il suo tour successivo al festival...dunque il discorso di soffiare il posto non mi pare completamente adatto. Lo stesso vale per la Panicucci che, impegnata ogni mattina e sull'Ammiraglia, non riuscirebbe a trovare uno spazio anche su un'altra rete, così impegnativo.

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori