martedì 4 maggio 2010

ANTONELLA CLERICI * LA VENDETTA DELLA MAMMA CHE LAVORA (IL RITORNO)

Un'amica mi domanda: «Perché il prossimo anno Raiuno ridarà «La prova del cuoco» ad Antonella Clerici, se in fondo Elisa Isoardi (che l'aveva rimpiazzata) non si è comportata male? Anzi, tutt'altro. Mi sembra un'evidente ingiustizia». In pratica, lo è. Eppure Antonella doveva a tutti i costi - per questioni d'immagine - riprendersi quella trasmissione: riappropriarsene, dopo che le fu strappata causa maternità, era ed è un punto d'orgoglio. E dopo il Sanremo da grandi ascolti che ha condotto, non poteva essere altrimenti.
Una volta consumata fredda questa vendetta, le sue quotazioni tra il pubblico femminile saliranno alle stelle: come quando «Fantozzi» straccia a biliardo il megadirettore galattico, stuoli di casalinghe frustrate, mamme indaffarate e donne in carriera intoneranno il loro «uacciuani» pagano in onore della soldatessa Antonella. La simpatica lady cazzuta che le ha risarcite non tanto dello scippo a opera di una conduttrice rampante, ma del sistema che ti penalizza quando fai figli. Mondo (del lavoro) crudele. Per la Isoardi ci saranno altri luoghi e altri laghi. Ora l'unico piatto da servire era la vendetta.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Gentilissimo Dottor Bagnasco,
ogni donna che si assenti per maternità ha diritto a rientrare nella medesima posizione lavorativa per almeno 2 anni dopo il parto,credo che anche Antonella Clerici non faccia giustamente eccezione.
Perchè una donna dopo una gravidanza dovrebbe ricominciare a fare la durissima gavetta ,che solitamente si è già ampiamente smazzata per otenere uno straccio di lavoro malpagato?
Ossequi
Francesca Caronti

FRANCO BAGNASCO ha detto...

Gentile Francesca,
stiamo dicendo (in parte) la stessa cosa, anche se il suo paragone tra un posto fisso e una collaborazione come può essere appunto la conduzione di un programma, non regge.
Inoltre, la Clerici non è più nella condizione di fare gavetta, essendo un personaggio notissimo, con alle spelle ormai persino un Sanremo di successo. La gavetta l'avrebbe volentieri continuata Isoardi, che ha svolto egregiamente il proprio compito. Detto questo, come ho scritto, Antonella si è giustamente riappropriata del programma al quale teneva perché non poteva farne a meno per questioni d'immagine e di principio. Mettendo a segno un grosso colpo.
Franco

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori