lunedì 24 maggio 2010

MAURIZIO CROZZA * «TONIO CARTONIO E' PIU' CREDIBILE DI MINZOLINI»

In apertura della puntata di ieri sera di “Crozza Alive”, in onda alle 21.35 su LA7, Maurizio Crozza dice la sua sulle vicende di Maria Luisa Busi e Michele Santoro. “Maria Luisa Busi - ha esordito - è scappata dal TG1. Ha detto che non condurrà più l’edizione delle 20. “Se proprio devo raccontare delle favole - ha detto - vado a RAI 3, nel Fantabosco della Melevisione”. E’ più credibile un editoriale di Tonio Cartonio, che uno di Augusto Minzolini”.
“E naturalmente - ha continuato - c’è la vicenda Santoro. Ecco, mi sono chiesto: cosa posso dire sulla vicenda Santoro? Che si è avverato l’editto bulgaro: via Biagi, Santoro e Luttazzi. Tutta gente che faceva un sacco di ascolti. La Rai si è privata dei suoi gioielli. Più che editto bulgaro, mi sembra un editto Bulgari”.

Poi, nei panni di Pierluigi Bersani: “E’ stata una settimana terribile: la legge sulle intercettazioni, Santoro…non so mai che cazzo dire. Certe volte mi sento come un astice che vede avvicinarsi la maionese”, ha esordito.
“Avete visto Letta? No, non quello bravo, quell’altro, quello che sta con noi…il Letta piccolo, “il Lettino” che mi vuole candidare come premier. Ma siam pazzi? Ragazzi, io candidato contro Berlusconi?  Ma è come se la zanzara dichiarasse guerra alla fabbrica dell’Autan!”. 
Chiusura su Santoro: “Oh ragazzi, siam pazzi? Non siam capaci difendere gli operai: adesso stiam lì a difendere Santoro?”

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori