mercoledì 23 giugno 2010

MATTEO CACCIA * LO SMEMORATO (MA SARA' VERO?) CHE SPOPOLA IN RADIO

Perdere la memoria porta bene. O quasi. Mentre al cinema spopola «Hancock», il supereroe smemorato di  Will Smith, su Radio 2 dal lunedì al venerdì alle 12,10, spunta Matteo Caccia, autore radiofonico novarese vittima dall’8 settembre 2007 di un’«amnesia retrograda globale». Vale a dire: aprire gli occhi e non ricordare nulla delle esperienze della propria vita precedente. Un bel guaio che è ora anche una trasmissione di tendenza, «Amnèsia». «La mia esperienza è stata traumatica, soprattutto all’inizio» racconta «ma va detto che sto bene e vivo la cosa serenamente. In trasmissione do spazio ai messaggi di chi mi conosceva, e al racconto di ciò che provo e vedo. Poi faccio ascoltare i tanti dischi che mi sono ritrovato a casa: una novità anche per me. Sono cambiato, dicono. Scherzo meno, ed è come se avessi un anno di vita invece di 33. Ma non vorrei tornare indietro». E il sospetto del tarocco, sempre in agguato? «Quello» dice «lo ammetto, soprattutto in chi non mi conosce. Mi imbarazzo invece se un vecchio amico mi avvicina e sussurra: “Matteo, a me lo puoi dire che ti sei inventato tutto...”».

(TV SORRISI E CANZONI - SETTEMBRE 2008)

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori