lunedì 26 luglio 2010

CHE BRUTTA FINE PER MORGAN, IL PIRATA CHE PIAGNUCOLA E VA PER AVVOCATI

Si appella al Garante per la protezione dei dati personali, chiede a Max di divulgare la registrazione dell'intervista che gli è costata l'esclusione dall'ultimo Sanremo e da «X-Factor». Inoltre, si riserva di «adire l'autorità giudiziaria per la effettiva quantificazione del danno derivante», ecc. ecc. 
Da guasconissimo, sfottente, irriverente pirata dell'etere, bipolare ma a tratti esaltante, Marco «Morgan» Castoldi si sta trasformando in bambino piagnucoloso. Che brutta fine per uno spaccone come lui...

2 commenti:

olghita ha detto...

e fa bene. Ci ha solo pensato troppo, per me.

FRANCO BAGNASCO ha detto...

mannò, figuraccia. prima fai tanto lo spaccone superuomo, e poi...

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori