lunedì 14 febbraio 2011

SANREMO 2011 * IL FESTIVAL? LO VOGLIONO CHIUDERE PER SEMPRE

Sanremo? «Andrebbe chiuso definitivamente». Se possibile ancora prima di iniziarlo. La proposta, che si sposa allo slogan: «Diffondere l'ignoranza non è servizio pubblico», viene da Costantino Della Gherardesca. L'eccentrico Costa, lanciato da Piero Chiambretti (e forse oggi orfano del medesimo) non spara tanto su Gianni Morandi, Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis, con corollario di Luca e Paolo, bensì sull'idea stessa della kermesse e la musica che diffonde. Detto questo, dopo aver radunato «un gruppo di intellettuali», ha aperto un sito, www.sanremochiuso.com, e da lì promette di contrastare l'evento monstre di Raiuno. In questi giorni. Colpo su colpo. Facendosi anche inevitabilmente pubblicità grazie al medesimo.

Ecco il manifesto programmatico di Sanremo chiuso, il gruppo di liberazione dalla canzonetta fatta plastica:
«Il Festival di Sanremo non porta la musica in televisione. E’ un operazione monetaria e televisiva più vicina alla ‘Ndrangheta che a Woodstock. La musica in tutto il mondo comunica libertà, non a Sanremo. La RAI, invece di tappare la bocca a comici e giornalisti, dovrebbe chiudere il festival di Sanremo. Musicalmente è irrilevante. Nessun giornalista musicale importante, fuori da quelli italiani collusi con le compagnie discografiche, è mai andato al Festival Di Sanremo. Il Festival Di Sanremo è estremamente diseducativo e la televisione statale deve smettere di produrlo e trasmetterlo».

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori