lunedì 11 aprile 2011

PIPPO "SPUTO" BAUDO E IL LAMA DI AMENDOLA SIMBOLI DI QUESTA TV

Uno, che per animalesca natura sarebbe legittimato a sputare, non lo fa. L'altro, che in teoria non dovrebbe per umano raziocinio, parte in quinta con una salivazione incontrollata. Pippo Baudo, che dietro le quinte del programma flop per le celebrazioni del 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia, confezionato con Bruno Vespa, va in rotta col co-conduttore e fa partire uno sputazzo in direzione dell'autore dell'uomo di Porta a porta, Donat Cattin, è il simbolo di questa televisione alla deriva, incollata con lo sputo, appunto. Come la trasmissione. Per fortuna Pippo - come gli succede ormai da tempo - non ha centrato il bersaglio, ma il gesto in sé - diciamolo - non è carino. Molto più educato il lama che osserva perplesso Claudio Amendola, intento a promuovere il digitale terrestre seduto sul divano di casa sua. Il figlio del grande Ferruccio ammicca all'idea di uno sputo, che la clemente bestiola però non fa partire, anche se ne avrebbe tutto il diritto, con quello che va in onda sulle nostre reti e con la fama che si ritrova. Invece Baudo, chi lo tiene? Altroché lama... Se passa questa linea vendicativa, ne vedremo delle belle. Preparate gli ombrelli.

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori