mercoledì 13 luglio 2011

CRISTINA PARODI * «HO CONOSCIUTO ALBERTO DI MONACO IN DISCOTECA»

MILANO - "Ho conosciuto Alberto di Monaco in discoteca a Montecarlo, al Paradise, 12-15 anni fa. Andavo spesso in vacanza lì, e da ragazzini cercavamo posti per ballare. Abbiamo fatto conoscenza, quattro chiacchiere, mi ha avvicinata, ma niente di più, non c'è stata una storia. Di certo mi è parso piuttosto interessato alle ragazze, ma per me è stato un incontro normalissimo".
Cristina Parodi, il candore fatto Tv, minimizza. Un amore col principino? No via, non esageriamo: solo qualche ricordo da tempo delle mele. Caso vuole però che proprio dalla dinastia Grimaldi parta stasera alle 21, su Canale 5, per 4 venerdì, il viaggio fiabesco di Stirpe reale, ovvero l'album fotografico patinato di un poker di dinastie regnanti, condotto per l'appunto dalla Parodi. Grace, Ranieri e irrequieti pargoli saranno seguiti dagli Windsor, dai reali di Spagna e Belgio, con parentesi d'obbligo sulla famiglia Kennedy, che all'apparenza non c'entra ma è giusto non farsi mancare nulla. La Tv, insomma, come i settimanali pettegoli: quando il piatto piange sbattono il regnante in prima pagina e la tiratura lievita più del debito pubblico. Meglio se il blasonato è di sesso femminile e possibilmente incinta del body guard di turno; se poi c'è di mezzo qualche cornetto - non quelli Algida -, allora si stappa la bottiglia di brut millesimato. Vecchia volpe del giornalismo popolare, Maurizio Costanzo, direttore di Canale 5, sapeva bene che per contrastare il dilagare del pallone l'unico modo era quello di andare a stuzzicare l'altra metà del cielo. "Non sarà un programma stucchevole ma molto sobrio", mette però le mani avanti la Parodi. Il taglio di Stirpe reale è quello classico per il genere, con un buon montaggio, voce fuori campo ben curata, e inserti di ospiti in studio. Questa sera, a raccontare di Alberto, Stephanie, Caroline e Ranieri ci saranno i giornalisti Roberto Biasiol, Emilio Fede e l'esperto Giorgio Lazzarini, insieme con Elsa Martinelli, Lea Pericoli, Nicola Pietrangeli, Barbara Ronchi della Rocca e Maria Venturi. " vero, con la programmazione di questo periodo puntiamo all'altra metà del cielo - ammette Roberto Pace, vicedirettore di Canale 5 -, ma soprattutto all'altra metà dei televisori. una forma di Tv di pubblico servizio, alternativa, per chi non segue il calcio eppure ora lo trova ovunque sulle reti Rai. Seguiremo questa linea anche il 5 luglio con la diretta da Monaco di Baviera per il concerto di Eros Ramazzotti, che duetterà con Tina Turner e Clapton". Soddisfatta la Parodi, che ha chiuso questa stagione di Verissimo su Canale 5 con una media d'ascolto del 21 per cento battendo i concorrenti Cronaca in diretta (Raidue) e Prima di tutto (Raiuno). Di Stirpe reale dice: "Ogni settimana apriremo una sorta di libro delle fiabe, popolato da re e principi, occupandoci della loro vita, delle vicende gioiose e tristi che li riguardano e che sono costantemente sotto i riflettori. Dopo i tempi di Grace, le figlie Caroline e Stephanie ma anche Diana hanno cambiato il ruolo e l'immagine delle principesse. Noi parleremo di questo ed altro, cercando di capire anche come un Principato come quello di Monaco, grande come Euro Disney, sia diventato così importante".

(IL GIORNALE - GIUGNO 1998)

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori