giovedì 11 ottobre 2012

PIERO CHIAMBRETTI * «TORNERO' IN STRADA, MA NON PER FARE IL ROMPIBALLE»

«Con Mediaset ho ancora un anno e mezzo di contratto, e mi sono trovato benissimo. L’azienda mi ha chiesto di studiare un progetto, che è quello di tornare a fare tv in mezzo alla strada, come ai miei esordi. Oggi è il posto migliore dove stare per raccontare la realtà, altroché uno studio».
Piero Chiambretti, in onda su Radio 2 con «Chiambretti ore 10», pensa al suo ritorno in video. «Ma con calma» dice «perché a volte rispetto alla tv si dice che è meglio restare alla finestra. E in qualche caso anche chiuderla». Però la cosa è nell’aria, «anche se non c’è niente di definito. Si tratterà di una seconda serata di Italia 1, durante la quale tornerò in strada, ma non come “Portalettere”, sarebbe assurdo, né per provocare, prendere insulti e mazzate, come l’ennesimo rompiballe. Devo trovare una formula che sia lontana dal tipo che corre col microfono inseguito da una telecamera, lontano da “Le iene”, “Striscia”, “Report”, e quant’altro. E non avere una durata obbligata: se c’è stata caccia grossa, ci si dilunga, altrimenti si accorcia dando solo il meglio».

(TV SORRISI E CANZONI - OTTOBRE 2012)

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori