giovedì 3 gennaio 2013

FIAMMETTA CICOGNA * «SONO MOLTO 'WILD', MA NON DITELO AL MIO RAGAZZO»

Ha solo 24 anni, ma Fiammetta Cicogna ne ha fatta di strada (non solo metaforicamente), da quando nel 2009 è finita al timone di «Wild – Oltrenatura», che torna dall’11 gennaio, per la sesta edizione, su Italia 1. «Dieci puntate» racconta entusiasta «per percorrere 2.500 chilometri, dal Piemonte alla Sicilia, e mostrare la “wilderness” italiana». Ovvero i luoghi più «selvaggi» e naturalisticamente intriganti del Paese.

Fiammetta, che cosa è cambiato da allora?
«Sono cresciuta col programma. Una volta lo subivo. Oggi lo piego alle mie necessità, e lo porto in giro».
Da dove partirete?
«Dal Parco Nazionale della Val Grande, un paesino che si chiama proprio Cicogna. Ma un fonico e un cameraman li abbiamo già persi per strada…».
Spero non abbiano sofferto…
«Eh, eh… Sono al sicuro, ora. Ma hanno dovuto cedere per via del freddo e sono stati sostituiti. Non ha idea di quanto batta il gelo in questi giorni».
E lei come reagisce?
«C’è una temperatura disumana. Ci sono giorni in cui mentre parlo sento che mi si piega una parte della bocca, una specie di paralisi labiale».
Ma il suo fidanzato la segue in queste imprese?
«Neanche per scherzo. Ai fidanzati bisogna sempre mostrarsi un po’ chioccia, non perdere la femminilità. Non vorrei mai che mi vedesse mentre conciata così giro per sentieri impervi, cerco un giaciglio fra la neve…».
Beh, lo vedrà in tv, no?
«Ma potrò sempre cercare di non fargli vedere il programma, oppure dire che si tratta di “acting”, recitazione. Invece, è tutto vero. Anche l’altro giorno sono venuti a recuperarmi…».
Caspita. Che cos’è successo?
«Ho esagerato, com’è mio solito. Percorrevo con le ciaspole un sentiero lungo e molto stretto, quando è sopraggiunto un tempo infernale».
Non ha voglia di qualcosa oltre «Wild»?
«Sono una precisina: in genere prima di fare qualcosa di nuovo, preferisco farne una alla perfezione, come queste sei edizioni dimostrano. Però da settembre a dicembre ho fatto molto teatro, con due coach, visionando due soggetti. E dalla primavera prossima parteciperò a “Colorado” in una rosa di conduttori, ma è un progetto sul quale stiamo ancora lavorando».

(TV SORRISI E CANZONI - DICEMBRE 2012)

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori