mercoledì 2 ottobre 2013

LA GNOCCA CHE COPIA GLI STATUS DI FACEBOOK SENZA CITARE L'AUTORE


Oltre ai ladruncoli stronzetti, quelli che fanno copia e incolla dei tuoi status senza condividerli (cosa che sarebbe buona e giusta: la condivisione è alla base dei social) né citarti, un'altra categoria straordinaria che popola Facebook è costituita dalle gnocche che - per sembrare (più) intelligenti - rubacchiano frasi celebri a destra e a manca senza virgolettarle o citare l'autore. Non parlo di strofe di canzoni o delle classiche e diffusissime foto a mo' di lapide (come le chiamo io) con-l'aforisma-più-o-meno-azzeccato-scritto-con-un-bel-carattere che già si presume abbia un illustre paternità. No, la gnocca che vuole sembrare intelligente va a spulciare nel catalogo delle massime non troppo celebri ma smart, oppure rovista fra i tweet para-sentimentali di qualcuno/a sveglio/a, e li fa suoi. Inducendo l'ignaro lettore a pensare che possano essere un parto del suo ingegno. Ma tu magari lei, la fenomena, la conosci, e sai che da quella testolina una cosa del genere non potrebbe mai uscire (senza offesa, chiaro). E allora, ti insospettisci. Da lì non ci vuole niente, mica Sherlock Holmes: bastano due gugolate e l'hai già smascherata. Nome e cognome del vero autore balzano subito all'occhio. Allora, gnocca che vuoi sembrare intelligente ma che alla fine risulti soltanto goffamente scaltra, dà retta a un pirla: non pubblicare niente, che è meglio. Accontentati di essere gnocca. Il grosso del lavoro, credimi, è già fatto.

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori