Translate

martedì 20 settembre 2016

«GRANDE FRATELLO VIP» * ILARY BLASI DIVENTA DOMATRICE NEL DESERTO DEL NEURONE

Fermo restando che se questi sono Vip, io e il mio portinaio potremmo trovare degna collocazione fra gli Stark de «Il Trono di Spade», vediamo di analizzare criticamente la prima puntata del reality di Canale 5, condotta in modo efficace da un'Ilary Blasi grintosa, a tratti quasi arrabbiata. E in modo surrettizio da Alfonso Signorini, che rinuncia all'opinionista-spalla rituale e gioca da solo, muovendosi in scena, occupando spazi, marcando il territorio, quasi a voler sottolineare che si tratta di una co-conduzione in piena regola. Resto affezionato alla professionale dolcezza di Alessia Marcuzzi, ma questi sono gusti personali, e comunque il mix Ilary-Alfie funziona.

Il format è logoro, e si può fare poco per ravvivarlo. Non sarà certo, per intendersi, la vecchia rivalità Valeria Marini-Pamela Prati, roba da pleistocene dello spettacolo, a dargli appeal. Tra l'altro la Prati ha già accusato conclamata "claustrofobia cronica" e avverte "mancanza di ossigeno" nella Casa di Cinecittà. Quindi ha già chiesto agli altri di essere nominata. Tanto valeva non andare, benedetta figliola, ma bisogna pure guadagnarsi la pagnotta.

La web room con i suoi veri o presunti influencer è la barzelletta della serata. Ilary tenta per ben due volte invano di darle la linea, ma i tempi sono stretti e si rinuncia subito volentieri all'appendice Twitter. Quando lo si fa, è per pochi secondi. Imbarazzo. Disagio. La solita beffa della rete utilizzata in tv, contro la quale si esprime live cinguettando persino Francesco Facchinetti. Peraltro in sottopancia per tutta la serata passano solo tweet buonisti, un altro classicone. In pratica il contrario di ciò che accade nella realtà.

Nel cast, fra un Bosco Cobos (se non lo conosci, non preoccuparti, non è colpa tua) e l'altro, spuntano i fisici di Stefano Bettarini e del recuperato Costantino Vitagliano, che non vede l'ora di togliersi la maglietta e mostrare, sudando, l'upgrade dei tatuaggi. C'è la ciociara di «Avanti un altro!» e la super bella Mariana Rodriguez, subito impallinata dalla Prati. D'altra parte, anche se non c'è parentela con Belen, quello è un cognome che fra le showgirl italiane si paga col sangue. Elenoire Casalegno è conservata benissimo, ma si fa male al labbro durante un gioco (replay, subito), non ci sono parole per Antonella Mosetti e figlia, e scatta la gara fra ex tronisti che si danno dei "tamarri" l'un l'altro. Momenti altissimi.

Questo kolossal del neurone single, fra una bacchettata di Ilary e l'altra ai suddetti personaggi, va avanti sino all'una di notte. Un po' troppo persino per i masochisti più incalliti. Mentre nella mia timeline si twittava praticamente solo di «Pechino Express». Così va il mondo, signora mia. Per recuperare, dalla seconda puntata, dovranno puntare su qualche spruzzata di sesso.

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori