Translate

sabato 5 novembre 2016

ETNOPAD E «RADIO CONDOMINIO», PER SALVARSI DALLA GLOBALIZZAZIONE

Maurizio Villa e Nello Sangiorgio
Non solo McDonald's, iPhone e Coca-Cola. Per uscire vivi dall'era della globalizzazione, si tende a valorizzare sempre più la dimensione local. È un antidoto efficacissimo e da sempre il credo degli oltrepadani Beagles, nei quali mi onoro di militare. Ma ormai l'hanno capito anche due ragazzoni ben pasciuti che bazzicano da tempo la musica e lo spettacolo.
Si tratta di Maurizio Villa e Nello Sangiorgio, in onda il giovedì alle 21 su Kristall Radio con il loro ruspante show «Radio Condominio».


La bancaria-autrice sui generis Monica Costantini
Così come Beppe Grillo diceva che quelli del Partito Liberale erano così pochi che organizzavano i congressi nelle cabine telefoniche, gli autoironici Villa e Sangiorgio giocano ammiccando ai loro ascolti - si immagina, ma senza prove - condominiali, e agli strani personaggi da palazzina pop-trash che popolano il loro programma, con uso di ospiti. Una galleria che in parte è supportata dai testi di Monica Costantini, serissima bancaria che ha rivelato in questo modo il suo oscuro ma intrigante B side.
Il mix stile «Alto gradimento» funziona, anche se (parere personale) nelle incursioni dei personaggi bisognerebbe avere maggiore cura nel non alzare troppo i volumi delle musiche di sottofondo, e preferire i brani strumentali ai cantati. Altrimenti la confusione è dietro l'angolo.

Villa e Sangiorgio sono anche validi intrattenitori, formando il duo Etnopad, che bazzica piano bar e locali dove si fa buona musica dal vivo. Che dire? Potremmo trovarci di fronte a un fenomeno che da local rischia di diventare glocal.


Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori