sabato 17 dicembre 2016

IVA ZANICCHI NE «IL PEGGIO DELLA DIRETTA» * BENIGNI MI OFFESE, STAVO PER ABBANDONARE SANREMO

Iva Zanicchi
C'è anche Iva Zanicchi, già «Aquila di Ligonchio», voce leggendaria della musica italiana (di recente tentata anche dal jazz) tra i big dello spettacolo italiano che si raccontano nel mio libro «Il peggio della diretta», appena pubblicato da Mondadori Electa. Un volumetto che raccoglie più di 100 aneddoti di momenti imbarazzanti, esilaranti, litigi, gaffes, situazioni drammatiche e inedite vissute dietro le quinte e raccontate in prima persona dagli stessi protagonisti dello spettacolo.

La sanguigna Iva, la regina di «Ok, il prezzo è giusto» (mi onoro di avere rivelato al pubblico anni fa che conduceva il programma in ciabatte, visto che non le inquadravano mai i piedi), sempre in bilico fra musica e conduzione televisiva, si sofferma su una epica figuraccia che fece durante un concerto nell'Est europeo, molti anni fa, e che ancora torna nei suoi incubi. E poi rivela l'amarezza provata sul palco di un Festival di Sanremo di qualche anno fa, condotto da Paolo Bonolis. Lei era in gara con «Ti voglio senza amore», la sua simpatia politica per Silvio Berlusconi era nota, e Roberto Benigni impostò gran parte del suo monologo su riferimenti e ammiccamenti sessuali legati alla cantante che la fecero infuriare. Fu sul punto di andarsene.
«Il peggio della diretta» si trova in libreria e nei principali store on-line, come Amazon.

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori