mercoledì 24 maggio 2017

«STRISCIA» DISTRUGGE INSINNA CON I SUOI FUORI ONDA: «ABBIAMO PRESO UNA NANA DI MERDA!»

Flavio Insinna e Antonio Ricci
«Striscia la notizia» assesta un colpo senza precedenti all'immagine di Flavio Insinna, mandando in onda alcuni scatenati fuori onda del conduttore di «Affari tuoi» arrivati alla redazione. Registrazioni audio e video rubate in studio (durante sfuriate fatte con il pubblico e gli autori) che dovrebbero mostrare il vero volto dell'attore, noto per la sua simpatia e bonomia.
Una faccia che secondo il Tg di Antonio Ricci, da tempo impegnato in un botta e risposta con il rivale, non corrisponderebbe a quella buona e rassicurante da lui portata insistentemente in video.

Prima Ficarra e Picone lanciano il contributo di un'ospitata di Insinna a «#CARTABIANCA», di Bianca Berlinguer. Lì il conduttore dà il meglio (nel senso buonistico del termine) di sé con frasi come: «Questo è un Paese che spesso non si accorge che umilia le persone». E ancora: «Mi piacerebbe che questo Paese imparasse, così come a bere e respirare, ad aiutarsi. Io starò con gli oppressi tutta la vita: voglio vivere in un Paese gentile». Impeccabile e ammirevole.


A seguire, in drammatico contrasto, partono nel SERVIZIO i fuori onda del presentatore, che a telecamere spente, in studio e (forse) in redazione (nei frammenti solo audio) pare una furia incontenibile, irato, iroso e irriconoscibile. Ecco uno stralcio di alcuni momenti salienti, durante i quali il nostro si lamenta (eufemismo) dei casting dei concorrenti: «Vàttela a pija 'nder c... Una nana che parla con la mano davanti alla bocca. Siamo riusciti a prendere degli stronzi. 'Amo preso una nana demmèrda». E ancora, sul meccanismo del gioco: «Porca troia, la X non ci fa vincere le serate, non mi rompete i coglioni con queste scatole... 
La X è una merda di opzione del cazzo, ci piscio sopra». Poi, di nuovo, sui concorrenti: «Prendiamo 5 stronzi fatti bene! Abbiamo preso 5 simpatici jellati: una nana che parla con la mano davanti alla bocca sennò sta muta. Quando li ho visti, sei di questi li avrei presi a zampate nel culo! Perché c'è un Dio: vinci 20 centesimi perché sei moscio ... Er concorènte nun me lo fanno vedè: ma ce devo lavorà io, la merce la lavoro io!». E ancora: «Una nana, non ha giocato: la si porta di là, la si colpisce al basso ventre e le si dice: adesso tu rientri e giochi, perché è Raiuno, non Valle d'Aosta News».


Insomma, Flavio Insinna predica bene quando è in video e poi (nel suo stesso studio, davanti ai suoi collaboratori, a telecamere spente) razzola molto male? Vedremo ora come si difenderanno e che posizione prenderanno il conduttore e la Rai. 
Il colpo sferrato da Antonio Ricci stavolta è durissimo, e sembra mettere il dito nella piaga tra palco e realtà dei personaggi pubblici. In quel confine labile fra teatrale messa in scena e vita reale. Che non riguarda solo la gente strettamente di spettacolo. A tutti può capitare di avere a che fare con persone dalla doppia faccia e di augurarsi che la gente, giusto per farsi un'idea, conosca quella vera.


Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori