lunedì 20 novembre 2017

«THE WALL» * SCOTTI, OSTINATO COME UN MULO, SA CHE NELLA VITA PREVALE SEMPRE IL...

«La Tv abbassa» - Gerry Scotti nel nuovo quiz «The Wall»
Gerry Scotti, infaticabile testatore e accumulatore seriale di quiz del preserale (rima) di Canale 5, è incappato nel nuovo «The Wall». Staremo a vedere domani come risponderà l'Auditel, ma si trattava a mio avviso di una carta interessante da provare a giocare.
Il format, testato per cinquanta puntate e già in onda in 10 Paesi, scardina un poco la logica dei giochi televisivi, che prevedono il facile accumulo di denaro più o meno durante tutta la gara, per poi arrivare al segmento finale carico di suspense a ridosso del Tg.

Le domande sono piuttosto semplici. E durante le quattro manches i soldi in questo caso vanno e vengono con una certa facilità («Il muro dà, e il muro toglie», è il claim scottiano), soprattutto in virtù del fato, parola che potrebbe essere più prosaicamente e propriamente sostituita da un'altra di quattro lettere certamente più in voga. In questo dare e togliere «The Wall», semplice e chiaro, in uno studio dal rassicurante blu, funziona bene. Ti fa sperare e subito dopo ti ripiomba nella delusione. Come la vita. Sino al finale, che ancora una volta, come un mulo, si aggrappa al proverbiale...



Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori