lunedì 24 settembre 2012

«ITALIA LOVES EMILIA» * TUTTI I NUMERI ALLA VIGILIA DI CAMPOVOLO

Dallo sciame sismico, a quello umano. L'immensa platea dei 150.000 che stasera alle 20 si prepara a saltare sulle note di "Italia Loves Emilia", il concerto evento nato per supportare concretamente le polazioni colpite dal sisma del maggio scorso, arriva a spizzichi e bocconi al Campovolo di Reggio Emilia. Quello già eternato da uno storico tour di Ligabue, che qui è di casa. È una colonna ordinata di auto che pare trasportata nella terra dei bolliti, del lambrusco e dell'erbazzone da un'enorme calamita solidale, e che inizia a dare qualche pensiero alle porte del piccolo casello autostradale già da mezzogiorno (ma i cancelli del pratone erano aperti dalle 9 di mattina), fra ragazzi che distribuiscono volantini dedicati al "concertone", e un notevole dispiegamento di forze di Polizia. I più si sono organizzati, tra pullman e car sharing, ma l'impatto è comunque notevole.
La città stessa è onorata di ospitare un appuntamento di questa portata, ma in centro, qua e là, tra la gente e gli esercenti, si coglie qualche inevitabile mugugno per il traffico ultra congestionato.

La conferenza stampa è fissata per le 16,30, e le testate di ogni giornalista accreditato, nel rispetto dell'evento benefico, pagano sia il biglietto d'ingresso che la camera d'albergo. Nessun favoritismo, anche se si è qui per lavoro. Come se l'Italia, quella vera, fosse altrove. Non qui, non stasera. Qualche eccezione pare ci sia, ma legata al mondo Sky. Com'è noto l'emittente manda in onda stasera in diretta l'evento in pay per view, al costo di 10 euro, e dovrebbe sovvenzionarlo con altri 150 mila euro a fondo perduto. Però, stando a quanto apprende Sorrisi, la piattaforma di Murdoch lamentava nei giorni scorsi una copertura mediatica del proprio brand inferiore alle aspettative. Per questo avrebbe deciso di ospitare personalmente un gruppo scelto di giornalisti di quotidiani già da ieri, in modo che potessero cominciare a  "scaldare" sulle rispettive testate "Italia Loves Emilia" con un giorno d'anticipo rispetto alla conferenza stampa collettiva. Inevitabili, anche qui, i mugugni sottotraccia degli esclusi. In una serata che dovrebbe essere soltanto gioia e trionfo della musica come dono. In tutti i sensi. Tanto più che i biglietti venduti sono arrivati alla cifra record di 150.831.

Saranno quattro ore di concerto, con 13 big impegnati e 78 musicisti. il palco è lungo 90 metri e suddiviso in due stage di circa 25 metri ciascuno, con due parti video laterali di 12,5 x 10 metri e una centrale di 7,50 x 7. 22 sono le torri d'ascolto e 11 i network radiofonici che trasmetteranno in diretta l'evento. Nella giornata di oggi 2500 persone lavorano all'organizzazione e alla produzione, con 1500 spazi prenotati nell'area tende, che ospita anche 20 punti di ristoro e altrettanti per il merchandising.
Telereggio trasmette da ore una diretta continua da Campovolo, in attesa dell'inizio del concerto, condotto per SKY da Alessandro Cattelan. L'evento è stato definito oggi da una testata locale "L'epicentro della solidarietà".

(TV SORRISI E CANZONI - SETTEMBRE 2012)

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori