venerdì 19 luglio 2019

STORMZY E GHALI NEL REMIX DI «VOSSI BOP»

Esce oggi, venerdì  19 luglio,  "Vossi Bop Remix feat. Ghali", una nuova versione del brano di Stormzy, la hit internazionale arrivata al n.1 nella classifica inglese e con all'attivo oltre 74 milioni di streaming.

 

Stormzy è attualmente il rapper più importante della scena UK, nonché uno dei più grandi in Europa, vincitore, a soli 24 anni, di 2 Brit Awards per l'album e come artista dell'anno nel 2018 e primo artista inglese di colore ad essere headliner a Glastonbury Festival 2019.

Stormzy è anche un modello culturale, un artista che si è fatto portavoce dell'attivismo sociale e della lotta contro le discriminazioni.

 

Proprio questa sensibilità verso i problemi sociali e politici dei propri Paesi, avvicina Stormzy a Ghali.

 

Nel brano il rapper britannico lancia un attacco al parlamentare Boris Johnson, uno dei politici più schierati a favore della Brexit (Fuck the government and fuck Boris), mentre nella sua strofa Ghali si riferisce a Matteo Salvini (Salvini dice che chi è arrivato col gommon, Non può stare .it ma stare .com) a cui aggiunge altri riferimenti nel ritornello che canta in italiano, inglese, francese, arabo.

 

Ghali, dopo i successi di "Cara Italia" (Triplo Platino per le vendite) e "I love you" (Disco di Platino), ha recentemente pubblicato Turbococco e Hasta La vista, due nuovi brani e due realtà diverse ma che coesistono insieme in cui Ghali mostra diverse sfaccettature della sua personalità. Turbococco realizzato in Italia, "Hasta la vista" a Los Angeles, due luoghi e due anime che si fondono in questo lavoro.

 

Quest'estate Ghali sarà protagonista nei più importanti festival Europei, riaffermando l'ingresso di Ghali in quella ristretta cerchia di artisti italiani capaci di esportare la loro arte oltre i nostri confini.

 

20 Luglio Lollapalooza Hippodrome ParisLongchamp, Parigi, Francia

23 Luglio POW WOW, Pag, Croazia

27 Luglio Tomorrowland Festival, Boom, Belgio

giovedì 18 luglio 2019

«TORNO DA TE» (E RISPUNTA BOBBY SOLO)

"Da una melodia nel cassetto scritta da Bobby Solo tanti anni fa, è nata
'Torno Da Te' una canzone d'altri tempi. E' stato pensato un
arrangiamento ad hoc che valorizzasse lo stile e la vocalità di Bobby e
ognuno di noi EasyPop ha messo in campo la sua creatività per tessere
una canzone che, distinta per le sue sonorità – ogni strumento suonato
dal vivo, in presa diretta – potesse catturare le emozioni di chi
ascolta"

"Torno Da Te" è un brano vintage ed il suo fascino risiede proprio in
questa sua peculiarità, quella di essere fuori dal tempo. Una canzone
che pare già, a detta dello stesso Bobby, "un evergreen".

Questo brano è stato dedicato da Bobby alla figlia Veronica, concorrente
del Grande Fratello, ed è stato trasmesso in diretta in trasmissione, in
prima serata, su Canale 5.

Video: https://www.youtube.com/watch?v=QnqMO1GXwP0

Bobby Solo torna a farci sognare con la sua voce calda, unica,
leggendaria, nata dall'amore per Elvis Presley, una voce che il tempo
sembra non aver mai indebolito, ma che, anzi, ci arriva con rinnovata e
più intensa maturità espressiva. Citando alcuni tra i suoi innumerevoli
successi "Una lacrima sul viso", "Se piangi se ridi" e abbinato ad Iva
Zanicchi, con "Zingara", nella seconda vittoria al Festival di Sanremo.

EasyPop è un gruppo nato nel 2011, molto attivo dal vivo in tutte le
piazze d'Italia e all'estero con lo Spettacolo Musicale EasyPop – La
Storia del Jukebox®; in parallelo gli EasyPop scrivono le loro canzoni,
anche cercando la collaborazione di grandi artisti. Nel marzo 2019 hanno
aperto una collaborazione discografica con la label Moon Records
Ukraine. Sono testimonial musicali di Mondo In Cammino ODV.

SOCIAL
FB EasyPop: https://www.facebook.com/EasyPop/
IG EasyPop: https://www.instagram.com/easypopmusic/
FB Bobby Solo: https://www.facebook.com/official.bobbysolo/
IG Bobby Solo: https://www.instagram.com/bobbysolofficial/

FACEAPP FA BOOM ED ESPLODE ANCHE LA SATIRA SUL WEB

Barbara D'Urso nel 2057 sarà ancora in attività?
Il boom di FaceApp, l'applicazione che invecchia (ma non solo) i volti delle persone, ha fatto esplodere anche la satira on-line, alla quale do, come sempre, il mio modesto contributo facendomi aiutare a pennellare una Barbara D'Urso da sempre (e per sempre?) sulla breccia.
La conduttrice di «Pomeriggio 5», «Domenica Live», «Grande Fratello» e «Live - Non è la D'Urso», colonna di Mediaset, è uno tra i personaggi più popolari della televisione. E in una tv dai programmi che restano immutabili per lustri e decenni, è lecito immaginarsi una D'Urso nel 2057 ancora sotto le luci ben addomesticate degli studi di Cologno Monzese. 
Tra le celebrities finite oggetto di ironia grazie all'app che modifica i tratti somatici ci sono ovviamente Matteo Salvini e Luigi Di Maio, ma anche Papa Francesco, Cristiano Ronaldo, Belen Rodriguez, Ariana Grande, Donald Trump, Sfera Ebbasta, Rocco Siffredi, Mauro Icardi, Gigi Buffon, Thanos, Silvio Berlusconi ed Harry Potter. Una compagnia di giro, come si può notare, a dir poco variopinta e straordinaria. Ma il gioco è appena iniziato, e dovremo vederne ancora delle belle. Magari con qualche ruga in più.

lunedì 15 luglio 2019

LA LUCISANO APRE GLI SHOW DI TRUPPI E DE GREGORI

Opening act del concerto di GIOVANNI TRUPPI, il 21 luglio a Milano al Castello Sforzesco, e opening act del concerto di FRANCESCO DE GREGORI ("De Gregori & Orchestra – Greatest Hits Live"), il 23 luglio a Soverato (Catanzaro) alla Summer Arena, questi i prossimi appuntamenti live di YLENIA LUCISANO!

 

La cantautrice, nel corso di questi live, presenterà alcuni brani estratti dal suo nuovo album di inediti "PUNTA DA UN CHIODO IN UN CAMPO DI PAPAVERI" (pubblicato e distribuito da Universal Music), tra cui il primo singolo "NON MI PENTO" (di cui è stata realizzata anche una versione remix dal dj e producer DAVIDE FERRARIO).

 

"NON MI PENTO (DAVIDE FERRARIO REMIX)" è attualmente in rotazione radiofonica e disponibile sulle piattaforme digitali. È possibile ascoltare il brano su Spotify e Apple Music o acquistarlo su iTunes consultando il seguente link https://lnk.to/nmprmx.

 

Prodotto, arrangiato e mixato da Taketo Gohara, il disco "Punta da un chiodo in un campo di papaveri" è composto da 11 brani scritti da Ylenia Lucisano, con la collaborazione tra musica e testo di Pasquale "Paz" Defina, Vincenzo "Cinaski" Costantino, Renato Caruso e altri musicisti. Con le irregolari trame delle sue strofe, Ylenia Lucisano ricama storie della sua vita a tratti surreali e spesso complicate, evocando suggestioni e immagini degne della più psichedelica Alice nel paese delle meraviglie.

 

Questa la tracklist del disco: "A casa di nessuno", "Canzoni e pane", "Il destino delle cose inutili", "Meraviglia", "Mentre fuori sta piovendo", "La sintesi", "Lenzuola bianche", "Non mi pento", "Dormire mai", "Finta nostalgia", "Ti sembra normale?".

 

Il primo singolo "Non mi pento" è anche un video, girato da Alessandro Murdaca, giovanissimo regista amato dalla nuova scena musicale italiana che ha collaborato, tra gli altri, con Ghali, Sfera Ebbasta e Tedua, visibile sul canale VEVO di Ylenia Lucisano al seguente link: http://www.youtube.com/watch?v=X7q-cW8QKPc.

 

"Punta da un chiodo in un campo di papaveri" è disponibile nei negozi e in digitale su Spotify, Apple Music, iTunes e altre piattaforme. È possibile acquistare o ascoltare il disco in digitale al seguente link: https://umi.lnk.to/papaveri.

 

L'album è stato registrato presso lo studio "Noise Factory" di Milano da Niccolò Fornabaio ed è stato masterizzato da Giovanni Versari presso "La Maestà Studio". La cover e l'artwork del disco sono a cura di Corrado Grilli con i disegni della celebre illustratrice e fumettista Loputyn e le fotografie di Daniele Barraco.

 

venerdì 12 luglio 2019

THE JAB * L'ESORDIO CON «TUTTI MANIFESTI»

Da oggi, venerdì 12 luglio, è disponibile sulle principali piattaforme streaming e in digital download "TUTTI MANIFESTI", l'album d'esordio autoprodotto dei THE JAB!

Il disco è acquistabile anche in versione CD in edizione limitata autografata sul sito di Music First (https://musicfirst.it/20227_the-jab). 

 "Tutti Manifesti" è composto da 10 tracce ed è interamente scritto e prodotto dai The Jab, ovvero Alessandro De Santis (voce, chitarra) e Mario Francese (tastiere, producer), ad eccezione del brano "Costenzo", prodotto da Simone Bertolotti.

Questa la tracklist dell'album: "Bianca", "Costenzo", "Lei", "Cartapesta", "Vaniglia", "Costume di Dio", "Amici di Nessuno", "Costenzo (demo version)", "Anna", "Birkenau".

«"Tutti Manifesti" è la nostra prima carta d'identità - raccontano i The Jab - Una raccolta dei brani più significativi che abbiamo scritto negli ultimi anni. È il nostro modo per dire a tutti quanti che, da adesso, ci siamo anche noi in questa giungla. Abbiamo vent'anni e abbiamo sentito la necessità di registrare questi brani. Tutti Manifesti è un inizio che ci porterà a cambiare, a evolverci: è un disco che deriva dall'unica cosa che in noi non cambierà mai: la fame. Buon ascolto"».

L'album è stato anticipato dal singolo "Bianca" uscito il 5 luglio ed entrato nelle principali playlist editoriali di tutte le piattaforme digitali, tra cui la "Indie Italia", "Scuola Indie" e "New Music Friday" di Spotify.

 

La prima formazione della band nasce a Ivrea nel novembre del 2013, fondata da Alessandro. Mario entra a far parte della band 3 anni più tardi.  Dopo un esordio nei locali e nei festival del torinese, i The Jab pubblicano "Regina", loro primo singolo che riscuote un discreto successo e li porta alla vittoria del LigaRockParkContest e alla conseguente apertura del concerto di Luciano Ligabue al parco di Monza (Liga Rock Park) nel settembre 2016. Dopo la pubblicazione di un altro singolo e un'intensa attività live, nell'aprile 2017 il gruppo, allora composto da 5 elementi, si scioglie. Il progetto The Jab rimane in mano ad Alessandro e Mario. A settembre, dello stesso anno, la band viene chiamata ai provini di Amici di Maria De Filippi, supera i primi step e riesce ad aggiudicarsi un posto nella scuola. Dopo l'esperienza televisiva, i The Jab pubblicano i singoli "Costenzo", "Vaniglia" e "Lei", che ad oggi contano oltre 500.000 streaming su Spotify e diversi inserimenti in playlist editoriali. A marzo 2019 aprono il concerto di Irama al Teatro della Concordia di Venaria Reale. Attualmente i THE JAB sono impegnati con la pubblicazione del loro disco d'esordio "Tutti Manifesti".

 

giovedì 11 luglio 2019

VALENTINA PARISSE * DAL VIVO IN «DANNATA LOTTA»

Martedì 16 luglio la cantante e autrice VALENTINA PARISSE si esibirà dal vivo all'HARD ROCK CAFÈ ROMA (Via Vittorio Veneto 62 A/B – inizio concerto ore 21.00) nell'ambito di Late Night Happy Hour.

Valentina si esibirà in un set acustico accompagnata dal chitarrista MUSTROW (Fabio Garzia): proporrà brani del proprio repertorio e il singolo attualmente in radio, "DANNATA LOTTA" (Universal Music Italia).

"DANNATA LOTTA" è stato scritto da Valentina stessa, con le importanti collaborazioni di Cheope (Alfredo Rapetti Mogol) e Davide Napoleone alla scrittura, Francesco "Katoo" Catitti alla produzione, Antonio Baglio al mastering e il guru del rock Chris Lord-Alge al missaggio.

Suoni pop-rock si mescolano ad un testo semplice e allo stesso tempo profondo dando vita ad un potente inno alla resilienza e alla capacità di affrontare ogni giorno la vita con grinta e determinazione, a fronte di ogni difficoltà

Online anche il video girato da Daniele Brunelletti e Matteo Montagna: youtu.be/j6CECWRVjP8  .

Valentina Parisse è una cantante, autrice e compositrice romana con un trascorso in Canada. A 18 anni Valentina Parisse parte per il Canada, dove compone il suo disco d'esordio "Vagabond", (Sony Italia / LAB s.r.l). Il disco, risultato dell'esperienza in Canada, è stato composto da Valentina interamente in ingleserealizzato tra Italia, Inghilterra e Canada e vanta importanti collaborazioni internazionali.  Si è esibita al Blue Note di Milano, all'Auditorium Parco della Musica di Roma e in occasione del Ravello Festival. Il 2014 la vede per la prima volta proporre al pubblico il suo primo singolo in italiano, "Sarà bellissimo"un brano pop d'impatto, prodotto da Phil Palmer registrato e missato a Londra da Tim Weidner A seguito del successo di "Sarà bellissimo", Valentina ha iniziato a scrivere e cantare in italianocomponendo brani per sé ed altri artisti. Tra le collaborazioni più importanti si trova quella con Renato Zero, per il quale ha composto insieme a Phil Palmer la musica di "Rivoluzione" ("Alt", 2016). Nel 2018 compone ed interpreta "Blindfold" con Andrea Mariano aka Rawbach, tastierista dei Negramaro. Nello stesso anno cura la produzione musicale per il sito di Intesa SanPaolo. Il 21 settembre 2018 pubblica con Universal Music Italia "Tutto cambia", un brano prodotto da Francesco Catitti aka Katoo masterizzato a Miami da Antonio Baglio e che ha visto la collaborazione di Tyrone Wells. Nel febbraio 2019 "Tutto cambia" diventa colonna sonora del film di Volfango De Biasi "L'agenzia dei bugiardi". Valentina Parisse si è esibita sul palco del Concerto del Primo Maggio 2019 in Piazza San Giovanni a Roma. Ha fatto parte del Muro di 100 giurati di "All Together Now", il nuovo show musicale con Michelle Hunziker e J-Ax andatoin onda su Canale 5. Recentemente si è esibita sul palco di Radio Italia Live – Il Concerto, a Palermo.

 

 

IL MUSICAL «CHARLIE E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO» ARRIVA A MILANO

Dopo aver raggiunto il più alto incasso settimanale nella storia del teatro inglese ed essere stato in scena al Theatre Royal, Drury Lane di Londra per quasi 4 anni, "CHARLIE E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO", il musical basato sul romanzo di Roald Dahl, arriva finalmente in Italia!

 

Dall'8 novembre Milano sarà l'unica città italiana a ospitare lo spettacolo, resident per la stagione teatrale 2019/2020 alla Cattedrale della Fabbrica del Vapore, che per la prima volta in assoluto si mostrerà in un'inedita veste teatrale.

 

Dopo i successi dei musical di Mary Poppins, Dirty Dancing, Fame, The Bodyguard, è "CHARLIE E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO" la prossima sfida alla regia di FEDERICO BELLONE, che per l'occasione curerà anche la scenografia dello spettacolo.

 

Prodotto da Wizard Productions (Dirty Dancing nel mondo, Sugar – A qualcuno piace caldoThe Bodyguard – Guardia del corpoFame), questi i performer a salire sul palco: Christian Ginepro nel ruolo di Willy Wonka, i giovanissimi Jeesee (Gregorio Cattaneo)/Alberto Salve/Alessandro Notari (Charlie Bucket), gipeto (Nonno Joe), Simona Samarelli (Mrs. Bucket), Davide Marchese (Augustus Glup), Stella Pecollo (Mrs. Glup), Marta Melchiorre (Veruca Disalev), Fabrizio Corucci (Mr. Oleg Disalev), Michelle Perera (Violetta Beauregarde), Russell Russell (Mr. Eugene Beauregarde), Simone Ragozzino (Mike Tv) e Lisa Angelillo (Mrs. Tv), Donato Altomare (Jerry), Robert Ediogu (Mrs. Green), Roberto Colombo (nonno George), Rossella Contu (Cherry), Annamaria Schiattarella (Nonna Georgina e regista residente) oltre ai membri dell'ensemble Andrea Spata (capoballetto), Federica Laganà, Mary La Targia, Pietro Mattarelli, Antonio Orler, Manuel Primerano e Monica Ruggeri.

 

I biglietti sono disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali.

 

Il libretto dello show è di David Greig (autore per la Royal Shakespeare Company), le canzoni di Marc Shaiman e Scott Wittman (Sister ActHairsprayMary Poppins Returns), e Leslie Bricusse (Premio Oscar, The Candy ManVictor Victoria) e Anthony Newley

 

"CHARLIE E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO" ha debuttato con la regia di Sam Mendes (American Beauty, ultimi film di James Bond) nel 2013 a Londra, restando in scena per quasi 4 anni, e raggiungendo il più alto incasso settimanale nella storia del teatro inglese, per poi spostarsi a New York.

 

Il musical è basato sull'omonimo libro di Roald Dahl (autore per la Disney, per i film di James Bond, e del celebre Matilda) e sui film "Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato" del 1971, con Gene Wilder e ritenuto una delle 50 pellicole cult della storia del cinema, e quello del 2005, con Johnny Depp e diretto da Tim Burton, che ha incassato circa 500.000.000 dollari.

 

Lo spettacolo sarà coprodotto con il Comune di Milano.

 

IL TEAM CREATIVO

Regia e scenografia Federico Bellone

Regia Associata Chiara Vecchi

Coreografie Gillian Bruce

Direzione Musicale Giovanni Maria Lori

Scenografia Associata Clara Abbruzzese

Costumi Chiara Donato

Effetti Speciali Paolo Carta

Disegno Luci Valerio Tiberi

Disegno Audio Armando Vertullo

Parrucche Mario Audello

Direzione Casting Moira Piazza

Traduzione e adattamento del libretto e delle canzoni Franco Travaglio

www.facebook.com/La-fabbrica-di-cioccolato-il-musical-703546653341209/
www.instagram.com/lafabbricadicioccolatomusical

mercoledì 10 luglio 2019

BEATRICE VENEZI DEBUTTA CON «MR. JOURNEY»

Il Maestro Beatrice Venezi, ventinove anni, di Lucca, è tra le poche donne al mondo a dirigere orchestre a livello internazionale: dall'Italia al Giappone, dalla Bielorussia al Portogallo, dal Libano al Canada fino all'Argentina si è distinta per la sua professionalità e la sua capacità di essere innovativa, paladina di femminilità e di italianità.

 

Nel 2018 Forbes l'ha inserita nell'elenco dei 100 giovani Under 30 leader del futuro.

 

In autunno esce il suo primo album "MY JOURNEY - Puccini's Symphonic Works" con l'Orchestra della Toscana su etichetta Warner Music Italia.

 

Interprete di un vasto repertorio dalla musica barocca alla contemporanea, ha una predilezione per Giacomo Puccini, di cui condivide la città di nascita, ma ha eseguito anche prime assolute di compositori italiani sia in veste di pianista che di direttore d'orchestra.

 

Diversi i riconoscimenti ottenuti nel settore per la sua brillante carriera, in particolare per le sue grandi capacità artistiche e l'impegno per la diffusione della cultura musicale nelle giovani generazioni. Attraverso il suo ruolo di Direttore Principale della Nuova Scarlatti di Napoli e dell'orchestra Milano Classica, Beatrice Venezi dedica il suo impegno artistico anche a cause umanitarie e all'eradicazione di ogni discriminazione nei confronti delle donne.


martedì 9 luglio 2019

MEI 2019: PREMI A MORGAN, NEGRITA, SINIGALLIA E VIITO

Va a MORGAN il Premio MEI alla carriera, che sarà consegnato sabato 5 ottobre nel corso della 25ª edizione del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante manifestazione dedicata alla musica indipendente italiana che quest'anno si svolge il 4, 5 e 6 ottobre a FAENZA (Ravenna).

 

«Morgan è da sempre un caro amico del Mei – ricorda il patron del MEI, Giordano Sangiorgi - Infatti, con i Bluvertigo fu uno dei primi artisti ad aderire al Festival delle Autoproduzioni che diede origine al MEI nel 1995. Vent'anni dopo, è anche tornato alla manifestazione per ritirare il Premio per il Miglior videoclip indipendente di sempre per il brano "Altrove"».

 

«Abbiamo deciso di premiare Morgan per la sua personalità artistica poliedrica, mai scontata. Morgan è un musicista solido, eclettico, effervescente, divulgatore colto, lucido e facondo e una rockstar indipendente – dichiara Enrico Deregibus, membro del comitato artistico del MEI, in merito all'assegnazione di questo premio – Con l'augurio di trovare d'ora in poi un'Italia capace di valorizzare le proprie ricchezze artistiche e intellettuali, senza il rischio di spremerle, banalizzarle, sterilizzarle».

 

Ai NEGRITA sarà, invece, assegnato il Premio "Radio Rai Live", per i loro 25 anni di carriera e di intensa attività dal vivo. La band, che ha partecipato all'ultimo Festival di Sanremo con il brano "I ragazzi stanno bene", è attualmente in tour in tutta Italia proprio per festeggiare questo importante traguardo insieme a tutti i fan che da un quarto di secolo seguono assiduamente il gruppo toscano.

 

Maria Cristina Zoppa di Radio Rai motiva così questa premiazione: «Cantanti irriverenti, musicisti devoti, i Negrita disegnano sempre a colori la dimensione più intima e teatrale o più aperta e popolare dei Live, con l'energia e la forza che solo il rock sa restituire. Il Quadro che ne viene fuori è fatto di 25 anni di "viaggi fisici e sonori" che hanno restituito, ogni volta come la prima, "un'onda lunga che travolge pubblico e avventori". Con la semplice nobiltà della musica, restituendo onore e merito al mestiere di cantante, autore e musicista (spesso sbeffeggiato altrove), festeggiano con il palco (di cui sono pazzamente innamorati) le Nozze d'Argento rinnovando la promessa di amore e fedeltà eterna ma soprattutto di "Gioia Infinita"».

 

Verrà assegnato un importante riconoscimento anche a RICCARDO SINIGALLIA: il suo ultimo progetto discografico "Ciao cuore" è stato eletto miglior disco del 2018 dai 120 giornalisti che hanno votato per il "Top 2018", il referendum sui migliori album italiani dello scorso anno promosso dal Forum del giornalismo musicale del Mei.

 

«Sono onorato e felice per questo premio perché da anni viene assegnato da persone competenti e appassionate, attente ai linguaggi della contemporaneità e della tradizione – afferma Riccardo Sinigallia – Mi piace trovarmi vicino a dischi e artisti che mi piacciono».

 

Il duo dei VIITO, nato dall'incontro tra i coinquilini fuori sede e romani d'azione Giuseppe e Vito, che ha recentemente pubblicato il nuovo singolo "Bolo Centrale", riceverà il Premio "Mei - Exitwell al miglior progetto indie 2019".


Riccardo De Stefano, membro del comitato artistico del MEI, spiega così la scelta: «I Viito ricevono questo premio perché hanno proposto un pop fresco e attuale, capace di grande piglio melodico, lanciandosi come nuova realtà giovane in grado di parlare al grande pubblico senza rinunciare alla propria anima indipendente e alternativa».

 

Questi nuovi riconoscimenti si aggiungono a quelli già assegnati a GIOVANNI TRUPPI, premiato con il Premio "PIMI 2019" come miglior artista indipendente dell'anno, a GINEVRA DI MARCO e CRISTINA DONÀ a cui sarà consegnato il Premio "Speciale MEI" 2019 per il loro nuovo progetto, costituito da un disco e da un tour che le vedono collaborare per la prima volta insieme e a FULMINACCI, premiato con il Premio "Giovani Mei – Exitwell" come miglior giovane indipendente dell'anno grazie al suo album d'esordio "La Vita Veramente" (Maciste Dischi/Artist First).

 

Il Mei vuol dire anche concerti di qualità, all'insegna della migliore musica che il panorama artistico del nostro Paese offre attualmente, quindi non mancheranno diversi appuntamenti dal vivo ed esibizioni che animeranno il borgo faentino per tutto il weekend. I primi performer confermati sono: i vincitori del Concerto del Primo Maggio di Roma I TRISTI, i vincitori del Concerto del Primo Maggio di Taranto LE COSE IMPORTANTI, il vincitore Mei Superstage 2018 MARCONDIRO, la pianista e compositrice GIUSEPPINA TORRE, i cantautori ROSMY e MARCO DI NOIA, il rapper PELIGRO e i PANTA.

 

Proprio il Mei Superstage tornerà anche quest'anno: le iscrizioni al concorso rivolto agli artisti emergenti, che mette in palio la possibilità di esibirsi sul palco del MEI2019 sono aperte fino al 30 agosto. Per tutte le informazioni è possibile scrivere a mei@materialimusicali.it con oggetto "Mei Superstage" e sul sito www.meiweb.it.

 

Quella di quest'anno, sarà un'edizione speciale del MEI in quanto la manifestazione compirà il traguardo dei 25 anni: un quarto di secolo in cui l'evento si è affermato come punto d'incontro naturale tra le realtà che hanno fatto la storia della musica italiana degli ultimi decenni.

 

Anche quest'anno il MEI trasformerà Faenza per tre giorni in una vera e propria città della musica con concerti, presentazioni musicali e letterarie, convegni e mostre, affiancati da una parte espositiva rivolta agli operatori della filiera musicale con l'obiettivo di sostenere la crescita e la diffusione di una cultura musicale indie ed emergente. Verranno premiate le migliori realtà indie italiane e saranno presenti, unico caso in Italia, i vincitori di oltre 100 festival e contest per emergenti provenienti da tutta la penisola e selezionati dalla Rete dei Festival. Ci saranno tante altre iniziative tra cui la PRIMA GRANDE FIERA DEL DISCO a cura di Music Day Roma e il PRIMO TORNEO DI CALCIO DEDICATO A BRUNO NERI, dedicato al calciatore partigiano faentino (al quale il Mei ha dedicato due contest di Musica per la Memoria con la Regione Emilia-Romagna), con la NAIA - Nazionale Artisti Indipendenti Associati, Nazionale Italiana Jazzisti, Ca Faenza Calcio e gli Amministratori Locali coordinato dall'arbitro dell'AIA Maurizio Marchesi

 

Il MEI è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi.

 

Fin dalla prima storica edizione, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come ad esempio, Ermal Meta, Lo Stato Sociale, Ghali, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Colapesce, Cosmo). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio Daniele Silvestri che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e lo scorso anno ha festeggiato 20 anni di carriera, e, più recentemente i Maneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime esibizioni fuori da Roma.

 

Durante i suoi 25 anni di attività, il MEI ha registrato un totale di oltre 800 mila presenze, la partecipazione di 10mila tra artisti e band dal vivo, 5 mila realtà musicali coinvolte in expo e convegni e 1000 i giornalisti (più di 100 dal resto d'Europa) che hanno parlato del MEI contribuendo a renderla la più importante vetrina della nuova e nuovissima musica italiana.

 

ENRICO RUGGERI, UN'ESTATE DI CONCERTI

Continua il tour di ENRICO RUGGERI in tutta Italia, in cui presenta live i brani del nuovo album d'inediti "Alma" e brani storici del repertorio di Ruggeri, che affonda le radici nel punk, in bilico tra rock e synth pop senza mai rinunciare alla melodia.

 

Sul palco con Ruggeri, Francesco Luppi (pianoforte e tastiere), Paolo Zanetti (chitarre), Fortu Sacka (basso) e Alessandro Polifrone (batteria), fidati compagni che lo hanno affiancato anche nel tour nei club ad inizio anno.

Queste le prossime date:

4 agosto nell'area concerti di San Marco Argentano, Scalo (CS)

7 agosto in Piazza Ponno a Roseto degli Abruzzi (TE)

9 agosto nell'area concerti di Spongano (LE)

11 agosto nell'area concerti di Formello (RM)

21 agosto nell'area concerti di Cautano (BN)

23 agosto in Piazza del Campo a Canale Monterano (RM)

25 agosto in Piazza del Mercato a Labico (RM)

26 agosto in Piazza XXV Aprile di Tempio Pausania (OT)

I biglietti sono disponibili sul circuito Ticketone e nelle prevendite abituali.

Il tour è prodotto e organizzato da JOE & JOE S.R.L.

 

Enrico Ruggeri è stato scelto insieme a Natasha Stefanenko per condurre la trentesima edizione di Musicultura che si è svolta lo scorso 20, 21 e 23 giugno all'Arena Sferisterio di Macerata e che andrà in onda con un best of su Rai3 il 27 luglio.  

 

L'ultimo album di inediti di Enrico Ruggeri è "Alma" che lui stesso ha definito «uno dei progetti più importanti della mia vita». Impreziosito dalla cover originale disegnata dal noto pittore, imitatore e attore Dario Ballantini, poliedrico artista e anni grande amico, testimonia l'urgenza creativa che ha contraddistinto Ruggeri in questi oltre 40 anni di carriera, in cui ha scritto pezzi di storia della musica italiana, per se stesso, per i Decibel e per altri grandi artisti.

Questa la tracklist di "Alma": Come lacrime nella pioggia, Il costo della vita, Un pallone ft. Ermal Meta, Cuori infranti, Supereroi, Il labirinto, L'amore ai tempi del colera, Il treno va, Il punto di rottura, Cime tempestose e Forma 21.

 

 

GIOVANNI TRUPPI IN TOUR, DA TORINO A MILANO

Domenica 21 luglio il cantautore napoletano GIOVANNI TRUPPI, vincitore del premio MEI "PIMI 2019" come Miglior Artista Indipendente dell'Anno, sarà in concerto al Castello Sforzesco di MILANO (Cortile delle Armi – ore 21.00), nell'ambito della VII edizione dell'Estate Sforzesca, per il tour estivo di "POESIA E CIVILITÀ", il suo ultimo album di inediti. Ad accompagnare sul palco Giovanni Truppi (chitarra, piano e voce) ci saranno Paolo Mongardi (batteria), Giovanni Pallotti (basso), Daniele Fiaschi (chitarra), Duilio Galioto (tastiere) e Nicoletta Nardi (voce e tastiere). I biglietti sono disponibili in prevendita sui circuiti TicketOne e MailTicket.

 

GIOVANNI TRUPPI è un polistrumentista e cantante che per stile e liriche rievoca i grandi del cantautorato italiano degli anni '70, ma che allo stesso tempo si fa interprete e capofila di un modo di scrivere e comporre del tutto inedito. La sua forma canzone è profonda, provocatoria, complessa, imprevedibile e mai banale.

 

"POESIA E CIVILTÀ" (Virgin Records Italia/Universal Music), il primo lavoro del cantautore con una major, è un album di 11 brani inediti scritti da Giovanni Truppi, tra cui il primo estratto "L'UNICA OLTRE L'AMORE" e il nuovo singolo "BORGHESIA", che prende spunto dal romanzo di Edoardo Albinati "La scuola cattolica"Il video del brano, diretto da Gabriel Azorìn, Giuseppe Truppi e Oscar Vincentelli, è disponibile al seguente link: youtu.be/rzP94GRxtWg

 

«Ho cercato di basare questo disco su quello che è più importante per me in questo momento – dichiara Giovanni Truppi – ovvero l'identità, la vita adulta, la bellezza, il modo in cui scegliamo di porci nei confronti degli altri e quindi il rapporto con la società. Tutti concetti che mi appassionano anche per via della grande fase di ridefinizione che stanno attraversando in questo momento storico. La poesia e la civiltà sono i punti cardinali verso i quali tendono tutti gli elementi di questo lavoro (gli argomenti delle canzoni, il lessico, gli arrangiamenti e la produzione), la scelta del titolo scaturisce da qui. Nel mettermi al servizio di questi due principi ispiratori ho sentito l'esigenza di abbandonare il linguaggio dei miei lavori precedenti e di costruirne uno nuovo, che rimandasse a una scrittura più classica e meno anarchica e spigolosa».

 

Questa la tracklist completa dell'album: "Borghesia", "Quando ridi", "Conoscersi in una situazione di difficoltà", "I miei primi sei mesi da rockstar", "L'unica oltre l'amore", "Mia", "Adamo", "Due segreti", "Le elezioni politiche del 2018", "Ragazzi", "Ancient Society".

 

Il tour di "POESIA E CIVILTÀ" proseguirà fino a settembre toccando i palchi dei principali festival italiani. Queste le altre date confermate organizzate da Ponderosa Music&Art:

 

10 Luglio - Flowers Festival - COLLEGNO (TO)

17 Luglio - Invasioni Festival - COSENZA

19 Luglio - Basse Frequenze - CUNEO

21 Luglio - Castello Sforzesco - MILANO

26 Luglio - Verucchio Festival - VERUCCHIO (RN)

27 Luglio - Agrilatina - LATINA 

28 Luglio - Tam Fest - TELESE TERME (BN)

17 Agosto - Tre Gotti al Campino - TREQUANDA (SI)

22 Agosto - Disorder Festival - EBOLI (SA)

25 Agosto - Roccolo Park Festival - ROCCOLO DI SAN GIUSTINO (PG)

15 Settembre - Tutto Molto Bello - BOLOGNA

 

Giovanni Truppi è nato a Napoli nel 1981. Tra il 2010 e il 2017 ha pubblicato quattro dischi di inediti: "C'è un me dentro di me" (CinicoDisincanto/CNI 2009), "Il mondo è come te lo metti in testa" (I Miracoli-Jabajabamusic/Audioglobe 2013), "Giovanni Truppi" (Woodworm/Audioglobe 2015) e "Solopiano" (Woodworm/Audioglobe 2017) e tra il 2013 e il 2017 è stato protagonista di un tour di circa 300 date, con la sua band e da solo. Nel corso del 2014 ha progettato e costruito un proprio pianoforte ottenuto modificando un piano verticale: il risultato è uno strumento dalle dimensioni inferiori allo standard, smontabile, ed elettrificato tramite una serie di pick-up che permettono di amplificarlo. Truppi ha collaborato con lo scrittore Antonio Moresco per la scrittura della canzone "Lettera a Papa Francesco" ed ha partecipato come chitarrista alle registrazioni del disco del cantautore Stefano "Edda" Rampoldi "Graziosa Utopia" (Woodworm/Audioglobe 2017). Nel 2017 ha ricevuto il Premio Nuovo Imaie per la migliore interpretazione al Premio Tenco. Nel 2018 è stato candidato ai Nastri D'Argento per la migliore canzone originale per "Amori che non sanno stare al mondo", brano composto per l'omonimo film di Francesca Comencini (Fandango 2017). Truppi ha inoltre scritto "La Domenica", brano che fa parte della colonna sonora e del testo dello spettacolo teatrale "Il cielo non è un fondale" della compagnia Deflorian/Tagliarini.

 

 

lunedì 8 luglio 2019

GIULIA MALASPINA DEBUTTA CON «NO MORE PAIN»

È uscito "No More Pain", l'album di debutto della pianista e cantautrice jazz Giulia Malaspina, disponibile in tutti i negozi tradizionali, sulle piattaforme streaming e in digital download.

 

Registrato a Boston, "No More Pain" è un concept album legato alla tematica del viaggio. Il disco è un unione di melodie classiche, armonie jazz e groove latini con un'anima italiana, nel quale convivono diversi stati d'animo come la solitudine, la gioia, la paura e lo stupore. Ogni brano contenuto in "No More Pain" rappresenta una fase della vita dell'artista e, come in ogni viaggio, quel che resta alla fine è la consapevolezza e l'importanza di rimanere fedeli a se stessi nonostante il mondo in cui viviamo.

 

«Questo disco è stato un viaggio in tutti i sensi: sono partita da un progetto scolastico fino ad arrivare a un disco prodotto con strumenti elettrici e suoni elettronici – racconta Giulia Malaspina – "No More Pain" è un disco semplice e puro che rappresenta le varie fasi di stati d'animo che ho provato nel mio percorso. Il messaggio di "No More Pain" è positivo: non bisogna mai arrendersi, anzi dobbiamo credere fino in fondo nei nostri sogni per essere felici»

 

Giulia Malaspina è una pianista, cantante, compositrice e arrangiatrice. Dopo essersi diplomata con il massimo dei voti presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, diretta da Enrico Intra, Giulia si trasferisce a Boston per proseguire gli studi di pianoforte alla prestigiosa Berklee Collage Of Music, specializzandosi in Piano Performance. In America si esibisce nel 2011 al Boston Symphony Hall per l'evento "Rhythm of the Universe" diretto dal pluripremiato compositore di colonne sonore Alan Silvestri, mentre nel 2014 è tastierista del Berklee Commencement Concert all'Agganis Arena di Boston con ospiti Jimmy Page, Valerie Simpson, Gery Allen e Thara Memory. Nel 2015 vince il concorso "Made in New York – Jazz Competition" classificandosi prima per miglior arrangiamento e terza nella classifica generale per la rivisitazione di "Estate" di Bruno Martino. Nel 2018 è stata l'unica musicista italiana invitata all'Havana International Jazz Festival.

 

UNESCO * «PATRIMONIO DELL'UMANITA'», UN RICONOSCIMENTO INFLAZIONATO

Le colline diventate parimonio dell'Unesco.
Che le colline venete del prosecco siano diventate «Patrimonio dell'umanità» grazie all'Unesco, mi fa sicuramente piacere. È un successo italiano. Forse si esagera un po' ma d'accordo, gioia.
Va anche detto, però, che questa definizione («Riconosciuto come Patrimonio dell'umanità dall'Unesco») in giro per il mondo è ormai più inflazionata della parola «iconico» nei post delle fashion blogger. Ovunque tu vada, ovunque ti giri, questo sacripante dell'Unesco ha attribuito a qualcosa o a qualche luogo il titolo di Patrimonio dell'umanità.
Ora, a parte il fatto che tutto (volendo essere generosi e anche realisti) è patrimonio dell'umanità, se si eccede con qualcosa, quel qualcosa perde valore simbolico e diventa niente o poco più. Ve lo garantisco io, che già da diversi anni - e come possono confermare le signore - sono stato riconosciuto Patrimonio dell'umanità dall'Unesco.

sabato 6 luglio 2019

RICCIONE * TORNA COCOON ALLA VILLA DELLE ROSE


Cocoon Riccione torna alla Villa delle Rose di Misano Adriatico per il terzo anno consecutivotutti i mercoledì dal 10 luglio al 21 agosto 2019. Una serata dal palese sapore ibizenco, che completa una programmazione che sa alternare house e techno e musica urban, con una serie di special guest sempre di alto profilo. Il tutto in un locale in grado di funzionare sia come club sia come ristorante: su quest'ultimo fronte, da segnalarsi il nuovo ristorante Asian Lounge, con sapori e richiami che si ispirano al Far East. 
La programmazione di Cocoon Riccione prevede Ilario Alicante allnightlong (10 luglio), Karotte & Tobie Neumann (17 luglio), Adam Port b2b &Me Dana Ruh (24 luglio), Gerd Janson e Maurizio Schmitz (31 luglio), Luca Agnelli e Gregor Trescher (7 agosto), Sven Väth Maurizio Schmitz (giovedì 15 agosto), Ilario Alicante e James Mile (21 agosto, closing season party). Una line up che rafforza una volta di più l'asse tra il club romagnolo e Ibiza, basti pensare alla presenza del padre fondatore di Cocoon, Sven Väth, e di Ilario Alicante, in grado di incantare le dancefloor come pochi altri al mondo.

Post più popolari

Lettori