venerdì 17 giugno 2022

ISABELLA RAGONESE, POCHE APPARIZIONI MA DI QUALITA'

L'attrice Isabella Ragonese.

Ha avuto un buon successo d'ascolto, su Rai1, la fiction in due puntate di Roberto Andò «Solo per passione: Letizia Battaglia fotografa», che racconta la vita della leggendaria professionista dello scatto interpretata dalla bravissima Isabella Ragonese (41). Battaglia, con le sue foto in bianco e nero, ha raccontato come nessuno gli anni più bui delle stragi di mafia a Palermo, eseguite o commissionate da Cosa Nostra. E Isabella, che è proprio di origine palermitana, è riuscita a calarsi nella parte con il consueto talento e quella sensibilità non comune che tante volte abbiamo apprezzato. La ricordiamo, fra l'altro, nel film «Tutta la vita davanti» (2008) di Paolo Virzì, e nei panni della moglie "fantasma" del protagonista Marco Giallini nella serie tv «Rocco Schiavone». 

VOTO: 8

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMALI VERO E VERO TV)

giovedì 16 giugno 2022

GUENDALINA TAVASSI ALL'ISOLA DEI FAMOSI SA TROPPO DI GIA' VISTO

Guendalina Tavassi ha preso parte al reality di Canale 5.
Non sembra avere gettato molti nello sconforto l'abbandono de L'isola dei famosi da parte di Guendalina Tavassi (36). La ragazza romana che aveva già partecipato dieci anni fa al reality degli spiaggiati ha detto: «Purtroppo ho preso la decisione di lasciare, torno a casa dai miei figli. Mi viene da piangere, vi ringrazio per l’opportunità che mi avete dato, è un’esperienza che porterò per sempre nel cuore ... Ho delle cose urgenti di forza maggiore, devo tornare e risolvere. Ho anche il compleanno di Gaia (la figlia, ndr) per i suoi 18 anni, non posso mancare». Se i motivi sembrano nobili, la partecipazione dell'euforica Guenda quest'anno sembra sia stata un po' incolore. E anche l'abitudine frequente dei concorrenti di prendere questi programmi come taxi dai quali farsi dare un passaggio per un po', non piace granché. Intanto si registra un altro abbandono. Quello di Alessandro Iannoni, che precisa: «Devo riprendere gli studi». 

VOTO: 4

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

mercoledì 15 giugno 2022

A FABIO FAZIO E' SCAPPATO ZELENSKY

Il conduttore ligure Fabio Fazio.

Per una volta gli è andata male. Anzi, malissimo. Fabio Fazio (57), il conduttore di «Che tempo che fa» dai modi curiali, solitamente riesce ad accaparrarsi le interviste con i personaggi più in vista in Italia e nel mondo. Complice anche il suo modo molto ossequioso di approcciare l'ospite. Per questo deve avere patito moltissimo lo scippo di Volodymyr Zelensky, il presidente ucraino, che gli ha preferito il sempre classico Bruno Vespa. Un colpaccio non da poco per Bruneo (come lo chiamano quelli di Striscia) e un boccone amaro per il presentatore ligure che nacque in tv come imitatore soprattutto alla corte di Loretta Goggi. 

VOTO: 5

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

martedì 14 giugno 2022

DARIO FABBRI, L'UNICO AL QUALE QUESTA GUERRA HA FATTO BENE

L'esperto di geopolitica Dario Fabbri durante uno speciale di Enrico Mentana sulla guerra Russia-Ucraina.

Per 100 giorni, ovvero più di più di tre mesi, per infausti motivi guerreschi, Dario Fabbri (42) è entrato nelle case di tutti noi con l'aria di mettere radici. Il competente analista geopolitico che ogni giorno ha duettato nello Speciale del TgLa7 con il direttore Enrico Mentana per commentare il conflitto in Ucraina, ha il piglio sicuro e la freddezza di chi ostenta totale padronanza dell'argomento. Un faro in questi tempi bui, andando diritto al punto senza perdersi in fronzoli. Fabbri, che è giornalista, cura l'inserto Scenari per il quotidiano Domani, ed è appena diventato direttore della rivista Domino, il cui editore è proprio quel Chicco Mentana che l'ha lanciato come personaggio televisivo. La morale è che almeno a qualcuno questa guerra ha fatto del bene. 

VOTO: 7

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

lunedì 13 giugno 2022

ALESSIA MARCUZZI E LA SUA NUOVA VITA DA PROMO-INFLUENCER

La conduttrice Alessia Marcuzzi, nata a Roma.

«Le iene» sono solo un ricordo. Da quando ha lasciato la tv, che continua giustamente a corteggiarla per la sua freschezza, Alessia Marcuzzi (49 anni), si è lanciata nel mondo della promozione web. Sul suo canale Instagram, dai luoghi più incantevoli del mondo, propone i prodotti e le creme della sua linea di bellezza. Visita le spiagge più candide e i resort più belli, che sicuramente (è solo una supposizione, ma di solito funziona così) non lesineranno la loro ospitalità in cambio di visibilità. Insomma, un modo per ottimizzare mettendo a profitto tanta popolarità e un fisico statuario, da perfetta testimonial di se stessa. L'unica a riuscire a convincere Alessia a tornare sui suoi passi per una sera, al momento, è stata Mara Venier, che l'ha voluta con sé per il suo speciale di «Domenica in» in prima serata. Ma tanto talento non deve andare sprecato. A presto, magari accanto ad Amadeus in quel di Sanremo. 

VOTO: 9

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

venerdì 10 giugno 2022

ELETTRA LAMBORGHINI RIGUADAGNA PUNTI COL CABARET

Il profilo sexy di Elettra Lamborghini.

Dopo qualche recente tele-passo falso non irrilevante, anche sul piano della comunicazione, Elettra Miura Lamborghini (28) prova a rimettersi in carreggiata. La bombastica bolognese paladina del twerking selvaggio è sbarcata sul NOVE per condurre con i PanPers il programma di cabaret «Only Fun - Comico show». Dove il suo piglio scanzonato e sopra le righe ha modo di emergere. Inoltre, è entrata nella scuderia della milanese Newco, l'agenzia di spettacolo di Francesco Facchinetti. Della quale fanno parte anche l'ex youtuber Frank Matano, la giornalista Selvaggia Lucarelli, il rapper Rocco Hunt e molti altri giovani talenti. 

VOTO: 7

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

giovedì 9 giugno 2022

VALERIA GRACI A STRISCIA LA NOTIZIA: PROFESSIONE SOSTITUTA

L'attrice e cabarettista Valeria Graci, un tempo con Katia Follesa nel duo di cabaret Katia e Valeria.

Professione sostituta. La brava Valeria Graci (41) è già comparsa due volte alla scrivania di «Striscia la notizia» accanto a Gerry Scotti per rimpiazzare degnamente Michelle Hunziker. L'attrice e cabarettista milanese che esplose con il duo Katia e Valeria (rivisto di recente in una fugace reunion su Canale 5), si dà da fare anche alla radio e nelle esterne del tg satirico di Antonio Ricci, proponendo Peppia Pig e le caricature di altri personaggi pescati dall'attualità. Supportata da testi in genere a fuoco. Purtroppo quando rimpiazza qualcuno sembra sentire un po', psicologicamente, il peso del confronto (dovrebbe forse sciogliersi un po', ma di certo non è cosa semplice), la nostra convince per freschezza e quella capacità di giocare sapientemente con l'autoironia. 

VOTO: 8

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)


mercoledì 8 giugno 2022

DI CRISTIANO MALGIOGLIO NON SE NE PUO' PIU'

Il cantautore Cristiano Malgioglio, prestato spesso alla tv come opinionista trash.

Alzi la mano chi non ne può più di Cristiano Malgioglio (77). Se in tempi di pandemia le sue trashate quasi ci mancavano, ora siamo alla preoccupante overdose della pacchianeria. Catanese di Ramacca, «La Malgy» è un ingombrante prezzemolone che dilaga in tutti i programmi e in tutti i palinsesti, proponendo da sempre quella stucchevole caricatura del gay che a mio avviso bene non fa all'immagine del mondo LGBTQ+. Ha spopolato fra gridolini e consonanti a casaccio (ma tutto questo fa ancora ridere?) anche come voce fuori campo all'Eurovision di Torino. Peccato che spesso si siano visti anche il trucco e le mises che sfoggia. «Che noia, che barba. Che barba, che noia» avrebbe detto probabilmente l'indimenticata Sandra Mondaini. 

VOTO: 3

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

martedì 7 giugno 2022

MARIA GRAZIA CUCINOTTA * TROPPO PIGRA PER IL (VERO) SALTO DI QUALITA'?

L'attrice Maria Grazia Cucinotta, originaria di Messina.

La statuaria messinese Maria Grazia Cucinotta (53), nata come Ragazza Coccodè nel leggendario Indietro tutta di Renzo Arbore e vista di recente in bilico fra programmi di cucina e spot con Del Piero e il passerotto malandrino, ha aperto il suo cuore in un'intervista al Corriere della sera. Rivelando di aver rifiutato (a causa del complesso del seno importante) un ruolo hollywoodiano con Keanu Reeves ne «L'avvocato del diavolo». Fu l'amica Nathaly Caldonazzo a raccomandarla a Massimo Troisi per «Il postino», il film che rappresentò la sua definitiva consacrazione. È questo il punto: dopo un esordio nello spettacolo come concorrente di Miss Italia nel 1987, Cucinotta ha sempre bazzicato questo mondo in modo tangenziale. Con la determinazione di esserci sempre, certo, di questo bisogna darle atto, ma senza mai arrivare a vette supreme di notorietà, e soprattutto fra alti e bassi. Il sospetto è che Maria Grazia ogni tanto si adagi pigramente. 

VOTO: 5

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

lunedì 6 giugno 2022

LAURA PAUSINI E LE (TANTE) CRITICHE RICEVUTE ALL'EUROVISION

La cantante faentina Laura Pausini, figlia d'arte.

Scontata vittoria dell'Ucraina a parte, l'Eurovision Song Contest che si è appena consumato a Torino si è fatto notare per l'inedita triade alla conduzione: Mika, Alessandro Cattelan e Laura Pausini (48 anni, anche se ha sempre l'aria di una ragazzina). Un po' sovraeccitata, felice di essere l'unica donna al centro della scena, si è dovuta limitare allo stretto copione che prevede il format, breve e da sempre avaro di interventi dei presentatori, obbligati a parlare inglese. Gli abiti della cantante faentina hanno ricevuto non poche critiche, e personalmente ho trovato davvero inadatto il trucco, che a mio avviso penalizzava anziché valorizzare il volto della nostra. Per il resto, tutto è filato liscio, con ascolti molto alti e davvero inattesi, anche a Viale Mazzini. Da notare poi che facendo il suo mestiere, Cattelan è riuscito a uscire dal pantano in cui si era infilato con il maiuscolo flop di «Da grande». 

VOTO: 6

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

venerdì 3 giugno 2022

CIRO PRIELLO: DAL WEB ALLA TV CON CREDIBILITA'

Ciro Priello e (sullo sfondo) Fabio Balsamo dei napoletani The Jackal. Uno dei loro classici è la parodia di Gomorra. Insieme conducono su Tv8 «Name That Tune».

È ormai lunga la fila degli youtuber che partono alla conquista della tv. L'ultimo a provarci è stato l'attore Ciro Priello (30), all'anagrafe Capriello, colonna portante dei satireggianti The Jackal. Dopo la partecipazione alla prima edizione di "LOL" e aver co-condotto l'ultimo pre-Festival di Sanremo, insieme con il collega Fabio Balsamo è stato cooptato per presentare su Tv8 il format musicale «Name That Tune - Indovina la canzone», già affidato a Enrico Papi. Pur cimentandosi in un ruolo che non è sicuramente il suo, Ciro ha dimostrato di saperci fare. Insomma, Frank Matano ha aperto la strada agli smanettoni riconvertiti. 

VOTO: 7

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

giovedì 2 giugno 2022

BIANCA GUACCERO POTEVA EVITARE L'ADDIO AMARO A «DETTO FATTO»

La conduttrice tv Bianca Guaccero.

Non è passato inosservato l'addio amaro (e risentito) di Bianca Guaccero al programma Rai "Detto fatto", che ha condotto per quattro anni, dopo l'era di Caterina Balivo. Una trasmissione giunta a fine corsa dopo 10 anni di messa in onda. "Questo programma finisce perché non avete più bisogno di noi", ha detto Guaccero. E ancora: "Ho letto tante cose in questi ultimi mesi di cui non mi interessa neanche parlare. Credo che a parlare per me ci siano i fatti, che sono la cosa più importante. Sono rimasta qui fino all’ultimo giorno fiera di portare questa nave in porto fino all’ultimo giorno. E a voi posso solo dare un consiglio: certe volte, non credete proprio a tutto ciò che leggete". Un consiglio anche a Bianca: meglio non utilizzare la tv per mandare indecifrabili, misteriosi messaggi. 

VOTO: 5

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)


mercoledì 1 giugno 2022

RADIO DEEJAY * LINUS IL SEMPREGIOVANE DA' UN MEGA-PARTY IN PARCO SEMPIONE


Bisognerebbe domandare a Linus (64, all'anagrafe Pasquale Di Molfetta) quale sia il segreto dell'eterna giovinezza. Lunghe maratone a parte. Il deus-ex-machina di Radio Deejay continua ad andare in onda con la verve di un ragazzino nonostante gli anni passino per tutti. E ora lancia anche, al Parco Sempione di Milano, un appuntamento live post Covid: "Party Like a Deejay", in programma nel weekend del 25-26 giugno. Due giorni di concerti con i big della musica italiana, appuntamenti sportivi, bancarelle e intrattenimenti vari (c'è persino uno speaker's corner che promette divertimento) con le voci che sono la colonna dell'emittente di Via Massena. Dal Trio Medusa a Nicola Savino, passando per La Pina e Alessandro Cattelan. 

VOTO: 8

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

martedì 31 maggio 2022

VITTORIO SGARBI * ORMAI È LA CARICATURA DI SE STESSO

Il critico d'arte, scrittore e politico Vittorio Sgarbi, originario del Ferrarese.

Settant'anni e non sentirli. Anzi, ormai l’udito l’hanno perso gli altri per via del tetto di decibel sfondato con le urla accumulate nell'arco di una lunga tele-carriera. Vittorio Sgarbi li ha compiuti festeggiando con un'epica sfuriata al Maurizio Costanzo Show insieme con l'eterno rivale Giampiero Mughini, che l'ha spinto a terra. Ne ha parlato (e l'ha vista) tutta Italia, anche se uno degli ospiti presenti quella sera mi ha confidato che la regia ha operato qua e là alcuni tagli. In mezzo a insulti e urla belluine, che fanno anche ridere anche se poco edificanti, Vittorione è parso per una volta quasi "una vittima", come ha sottolineato lui stesso ricevendo da Valerio Staffelli l'immancabile Tapiro d'oro gigante di Striscia la notizia. A seguire, offese gratuite sui suoi social a Chiara Ferragni e Fedez. Un metodo per guadagnare titoli di giornale che avrebbe anche fatto il suo tempo. Anche la «Capra! Capra! Capra!» alla lunga viene a noia. 

VOTO: 4

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

lunedì 30 maggio 2022

DILETTA LEOTTA SEMBRA PRIGIONIERA DEL CLICHE' COMMEDIA SEXY ANNI 80

La conduttrice tv Diletta Leotta, originaria di Catania.

Per essere bella, è bella. Parecchio. E anche "molleggiata", come si sarebbe detto tanti anni fa di Adriano Celentano. Ma in modo diverso, chiaro. Il problema è che Diletta Leotta (30) ormai vive in una dimensione di spettacolo che è più pubblicitaria e gossipara che altro. Riconosciuta esperta di manovalanza domestica e stradale (e del relativo abbigliamento da lavoro) in uno spot che ne esalta le bombastiche forme, vive molto di glamour. Affacciata alla finestra con due amiche ad ammirare chi opera nei cantieri. Ma con uno spirito un po' malizioso e ammiccante certamente diverso da quello che anima gli anziani. C'è chi l'ha ribattezzata "Divetta" Leotta, e la ragazza come conduttrice ci sa anche fare. Tant'è che Mediaset se la sarebbe accaparata per uno show comico la prossima stagione. Ma deve uscire dalla comfort zone degli spot, che rischiano di imprigionarla in un cliché da commedia sexy Anni 80. 

VOTO: 6

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

venerdì 27 maggio 2022

ANNA FALCHI È ANCORA IN PERFETTO STATO DI CONSERVAZIONE

Salvo Sottile e Anna Falchi, conduttori de I fatti vostri, su Rai2. Hanno preso il posto di Giancarlo Magalli.

La scorsa settimana Anna Falchi (50) si è fatta notare per avere fatto cadere incautamente a terra, dopo una lunga camminata per lo studio de «I fatti vostri» in cerca di un campo lungo che esaltasse il suo fisico sempre statuario, una torta di gran pregio appena preparata da Ernst Knam. Lieve imbarazzo e intoppo  che fa tanta simpatia. L'attrice di origine finlandese, già fidanzata con Fiorello e poi per tre anni moglie di Stefano Ricucci, sta lavorando bene con Salvo Sottile nel programma del mezzogiorno di Rai2. Il perfetto stato di conservazione della signora sta fra il miracolo e l'ipotesi di conservazione criogenica. 

VOTO: 7

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)


giovedì 26 maggio 2022

TOMMASO PARADISO DOVREBBE IMPARARE AD ACCETTARE LE CRITICHE

Il cantante Tommaso Paradiso. Il suo album è «Space Cowboy».

Brutta cosa non accettare le critiche. Ne sa qualcosa Mattia Marzi, giornalista del Messaggero, che per averne mosse alcune (con riferimento anche alle vendite dell'ultimo disco) al cantante romano Tommaso Paradiso (38), ex leader dei Thegiornalisti, si è visto rifiutare l'accredito a un suo concerto come persona non gradita dalla titolare dell'ufficio stampa, Francesca Casarino di Words for You, che gli avrebbe riservato anche (riferisce il Messaggero e riporta Dagospia) «Una telefonata in mattinata di insulti irriferibili». Bei tempi quando in questo mestiere ognuno stava al proprio posto, con il rispetto dei ruoli e del diritto di critica. Quando gli artisti e i loro addetti stampa accettavano ciò che è normale se si fa un lavoro che per sua natura è oggetto di valutazioni. 

VOTO: 3

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

mercoledì 25 maggio 2022

CARMEN DI PIETRO VIVE SOPRATTUTTO DI RICORDI

Carmen Di Pietro, all'anagrafe Carmela Tonto.

Tra i tanti avanzi di balera di questa edizione dell'Isola dei famosi di Canale 5 (ben condotta da Ilary Blasi) c'è un classicone: Carmen Di Pietro (56), presentatasi in coppia con il figlio Alessandro da sdoganare in video. La signora Carmela Tonto (così all'anagrafe) vaga per le spiagge dell'Honduras riportandoci con la memoria alla famosa leggenda metropolitana, alimentata probabilmente da un geniale ufficio stampa, delle protesi al silicone esplose in aereo. L'unico buon motivo per ricordare la nostra, la cui prestazione rientra nel filone del già visto tra il ci fa e il ci è. Bei tempi quando si presentava come musa dell'indimenticato giornalista Sandro Paternostro, che la sposò regalandole due anni di matrimonio leggendari. 

VOTO: 5

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)



martedì 24 maggio 2022

TEO TEOCOLI, IL CORAGGIO DELLA VERITA'

Il cabarettista di origine pugliese Teo Teocoli.

In questo periodo è stato molto coraggioso, Teo Teocoli (77). Quel coraggio di esporsi con la massima sincerità che è purtroppo raro nel mondo dello spettacolo. Prima ospite delle interviste di «Belve», il programma di e con Francesca Fagnani, ha lamentato di sentirsi professionalmente trascurato da tempo, dicendo chiaramente di avere la sensazione di vivere «Il punto più basso in carriera». Poi è approdato nel salotto di Mara Venier a «Domenica in», per parlare di vecchie ruggini con un altro mostro sacro, Maurizio Costanzo. Problemi nati probabilmente dopo il rifiuto di Teo a partecipare a una «Buona domenica» del signor De Filippi. Costanzo è intervenuto in diretta per affermare «Ho massima stima di Teocoli», aggiungendo «È stato forse un po' sfortunato». Affermazione accolta dall'interessato con un'espressione piuttosto stupita. Ha fatto seguito un puntuale invito allo show di Mr. Parioli. E tutto è finito come sempre a tarallucci e vino. 

VOTO: 9

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

lunedì 23 maggio 2022

PIERO CHIAMBRETTI HA VISSUTO MALE L'AVVENTURA DI «TIKI TAKA»

Il conduttore Piero Chiambretti. È titolare anche di un ristorante a Torino.

In video quest'anno l'abbiamo visto a disagio, come se fosse prigioniero di un ruolo non suo. Piero Chiambretti (66 anni) ha vissuto male l'esperienza del calcistico «Tiki Taka», su Italia 1. Il conduttore originario di Aosta viveva male forse il fatto di essere stato cooptato per qualcosa che non gli appartiene, e anche la collocazione oraria (con frequenti slittamenti dei quali si è spesso lamentato), con ripercussioni sugli ascolti. L'addio al Tiki e anche al Taka è alle porte. In diretta ha commentato: «La trasmissione del 23 maggio sarà l'ultima, poi mai più». E in seguito, dialogando con un commentatore, ha aggiunto: «Il prossimo anno magari ci sarà lei, ma di sicuro non ci sarò io». Frasi che danno il polso sia della tensione che si respira dietro le quinte del programma, sia dello stato d'animo di Piero. Per lui si parla di qualcosa la prossima stagione in prima serata su Canale 5, ma è tutto da vedere. 

VOTO: 6

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

venerdì 20 maggio 2022

GERRY SCOTTI HA PERSO IL MAGIC TOUCH?

Il conduttore di origine pavese Gerry Scotti, all'anagrafe Virginio.

Che cosa sta succedendo al leggendario magic touch di Gerry Scotti (65)? L'uomo di Miradolo Terme, uno dei grandi della tv, ha raccolto ascolti piuttosto bassi in prima serata su Canale 5 con uno dei suoi classici: «Lo show dei record», che ha navigato attorno al 12% di share. Se si considera che anche il quiz «Caduta libera», proposto di recente in prima serata (grosso errore di programmazione, non suo) non ha avuti particolari fortune, ci si domanda se zio Virginio non stia perdendo l'innato feeling con il pubblico. Probabilmente si tratta solo di una crisi passeggera, e fare tv è sempre più difficile, ma per ora non ci siamo. 

VOTO: 6

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

giovedì 19 maggio 2022

ELISA ISOARDI PREPARA IL GRANDE RITORNO POST SALVINI

La conduttrice Elisa Isoardi, originaria di Cuneo, in Piemonte.

Teniamo d'occhio Elisa Isoardi (39). La bella cuneese ex fidanzata di Matteo Salvini che ha vissuto grandi fortune televisive finché era fidanzata col politico leghista, per poi sparire dai riflettori quando si è chiusa la storia con lui (sono i misteri della tv) potrebbe rispuntare con un nuovo programma il prossimo anno in Rai nella fascia del day time. Grintosa e capace di gestire la diretta, si era accaparrata «La prova del cuoco» di Rai1, con grande scorno della "titolare" Antonella Clerici. Prima dell'esilio post-salviniano, fu cooptata da Milly Carlucci come concorrente di «Ballando con le stelle». Perché la signora non sta mai con le mani in mano. Ora potrebbe essere vicino il momento della sua grande tele-rivincita. 

VOTO: 7

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

mercoledì 18 maggio 2022

FLORIANA SECONDI ALL'ISOLA * QUALCOSA CHE SA DI GIA' VISTO

Floriana Secondi, storica concorrente del Grande Fratello Nip.

È durata poco la presenza della romana (e fieramente romanesca) Floriana Secondi (44) nella nuova edizione de «L'Isola dei famosi», su Canale 5 per la conduzione di Ilary Blasi. La nostra, che sembra un po' la versione femminile del Don Buro cinematografico incarnato da Christian De Sica, aveva forse un senso nella terza edizione del «Grande Fratello» Nip, che tra l'altro vinse col suo personaggio debordante e arci-popolaresco. Che era però fresco e nuovo per il pubblico. Oggi tutto quest'eccesso sa tremendamente di già visto. In Honduras, al termine del suo percorso, persino il fidanzato è stato costretto ad ammettere: «A un certo punto era indifendibile». Ora è in studio, a dare quel tocco che ingentilisce il reality, la cui messa in onda è prorogata sino a fine giugno. 

VOTO: 4

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

martedì 17 maggio 2022

CLEMENTINO * MEGLIO NEI VILLAGGI CHE SPALLA DA CABARET

Il rapper partenopeo Clementino.

Basta prendere un simpatico rapper napoletano come Clementino (39), uno che funzionerebbe bene soprattutto nei villaggi turistici, per condurre un programma comico come «Made in Sud», realizzato nel cuore di Napoli? Probabilmente no, visti gli ascolti al debutto della nuova edizione del programma di Rai2, giunto ormai al decennale. Un’audience inferiore a quella dello scorso anno, con Stefano De Martino. Accanto a Clementino, fattosi notare nella giuria di «The Voice Senior», c’è la bella Lorella Boccia, che gioca la carta della co-conduzione. E comici assortiti, alcuni riconfermati (come gli Arteteca, Simone Schettino e i Gemelli di Guidonia), i ritorni di Alessandro Bolide e Pasquale Palma, e novità. Come le musiche di Livio Cori. Ma a ognuno il proprio mestiere, e quello di Clemente Maccaro (così all'anagrafe) è un altro. Bisogna prenderne atto. È di certo brillante, ma anche come spalla fa il minimo sindacale, in modo un po' impacciato. 

VOTO: 5

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

lunedì 16 maggio 2022

«THE BAND» DI CARLO CONTI: UNA FRITTATA RIUSCITA A META'

Il conduttore toscano Carlo Conti, sodale di Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni.

La frittata è riuscita a metà. «The Band», il nuovo talent di Rai1 per la conduzione di Carlo Conti (61 anni) ha essenzialmente un pregio: finire a mezzanotte, un orario umanissimo per gli spettatori, abituati ormai a programmi destinati soprattutto a coloro che fanno i panettieri o le guardie notturne. Per il resto, il programma fila liscio, con ritmo e un notevole cast zeppo di nomi noti, sia in giuria (Verdone, Argento, Nannini) che nel blocco dei coach, ma ha pochi guizzi che dovrebbero e potrebbero fare la differenza. E non la fanno. Essenzialmente si tratta di un «X-Factor» per il pubblico un po' più agée della prima rete di Stato, che dovrebbe svecchiare il palinsesto puntando soltanto sulla carica d'energia dei gruppi. Ma l'operazione è riuscita? Il debutto ha registrato il 16,2% di share con 3 milioni di spettatori. Battuto il trash dell'Isola dei famosi (15,5% - 2,2 milioni), ma davvero di poco. 

VOTO: 7+

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

domenica 15 maggio 2022

ALESSANDRO BORGHESE, DETTO ANCHE L'ONNIPRESENTE

Polemiche per una frase dello chef Alessandro Borghese, prezzemolino del video.

«Lavorare per imparare non significa per forza essere pagati». Questa frase di Alessandro Borghese (45), pronunciata in un'intervista, ha scatenato molte polemiche. Il tele chef figlio di Barbara Bouchet lamentava la difficoltà di trovare personale per le cucine dei suoi locali. L'onnipresente conduttore di «4 ristoranti», molto sicuro di sé, dovrebbe ricordare che se è vero che per imparare un lavoro si può accettare di guadagnare poco, l'assenza di una paga o di un compenso, cosa che viene spesso richiesta ai ragazzi che prestano la loro opera, si configura come una forma di "schiavismo" non necessariamente accettabile. 

VOTO: 5

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

sabato 14 maggio 2022

MARA VENIER NON PUO' FARE A MENO DI «DOMENICA IN» (E VICEVERSA)

La conduttrice veneta Mara Venier. Tra i suoi amori ci sono Jerry Calà e Renzo Arbore.

La Rai non riesce a fare a meno della veneta Mara Povoleri in arte Mara Venier (71). In particolare nel dì di festa, dove la nostra è stata confermata anche per la prossima stagione tv alla guida di «Domenica in». Dopo ripetuti, annuali annunci di voler abbandonare il contenitore lanciato da Corrado nel 1976, puntualmente ecco la marcia indietro dell'irremovibile signora Carraro. Che conserva il posto grazie alla verve e ad ascolti che anche quest'anno si sono rivelati sufficienti a superare o almeno a impattare con le proposte della concorrenza, come Amici di Maria De Filippi, che spesso ha avuto la meglio. Alla fine sostituirla sarebbe un rischio troppo grosso per Viale Mazzini, che preferisce prolungarle il contratto. In pratica, Mara è l'Amadeus della domenica pomeriggio. 

VOTO: 7

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VER TV)

giovedì 12 maggio 2022

NUOVI TELEGATTI, IL CORAGGIO DI RILANCIARE

I nuovi Telegatti di Cracking Art. Foto da Fanpage.

Mentre l'Eurovision Song Contest è in pieno svolgimento, merita un'indispensabile postilla la vicenda dei nuovi Telegatti in plastica riciclata di Cracking Artpresenza collaterale al debutto. Com'è noto i nuovi felini sono stati una scelta di marketing aziendale che non ha incontrato i favori di una larga fetta di pubblico sui social, termometro dei nostri tempi. La gente preferiva la vecchia versione dorata. Ho provato a spiegare qui i motivi del grande attaccamento collettivo al simbolo del passato.

Gestire questa patata bollente non era semplice. Molti avrebbero fatto finta di niente, facendo passare in cavalleria i nuovi felini dispiegandoli nelle retrovie come gadget per premiare chessò, i talenti del web, per poi tornare di lì a poco alla precedente versione del Telegatto da dare ai Big della televisione e dello spettacolo. Io stesso, come ho scritto altrove, avrei scelto questa via.

È stata inattesa, ma a mio avviso molto coraggiosa e coerente la reazione della direzione del giornale, che ha preso il toro (anzi, il gatto) per le corna portandolo subito con orgoglio (sentimento che comprendo bene, da ex sorrisiano) in ostensione nel principale evento mediatico del momento, per premiare i tre conduttori: Mika, Laura Pausini e Alessandro Cattelan. Riuscendo così a trasformare un'impasse in un potenziale punto a favore, e sfruttando la grancassa mediatica per sdoganarli. Per rompere il ghiaccio. Questo si chiama saper fare comunicazione con intelligenza. 

Comunque vada, un grosso in bocca al lupo ai Telegatti. Con la speranza che prima o poi torni anche l'amatissimo galà su Canale 5.

VUOI FARE IL GIORNALISTA? PENSACI BENE E (SE VUOI DUE DRITTE) PRIMA LEGGI QUI

Crisi dell'editoria. Fare il giornalista o no?

Quando qualche ragazzo mi chiede: «Vorrei fare il giornalista, che cosa mi consigli?» Mi permetto di sconsigliarlo, sommessamente ma caldamente. A meno che l'interessato/a non abbia il sacro fuoco, che nulla può fermare. Gli anni epici sono finiti da tempo, e se devo parlare autobiograficamente, li ho vissuti. Inizi formativi alla mitica Provincia Pavese, quotidiano locale, pagato 5-10 mila lire a pezzo (quando andava bene), il successivo passaggio a il Giornale di Maurizio Belpietro appena dopo l'uscita di scena di Indro Montanelli, e - dopo un corollario di mille collaborazioni vissute nel frattempo - l'approdo a Tv sorrisi e canzoni. Giornale tuttora guidato con cura del prodotto e mano felice, in uno scenario difficile e concorrenziale.

Attualmente mi occupo soprattutto di critica per alcune testate, come TPI, Vero, Vero Tv e talvolta genericamente di spettacolo per Oggi. E poi ho un canale YouTube in crescita. Ma visto che la carta (tutta) vive un momento a dir poco complicato, fra copie in calo ed edicole che chiudono come mosche, consiglio ai giovani che si avvicinano a questo mestieraccio di puntare soprattutto sul web, ovvero il futuro. Sicuramente in questo momento più libero e interessante e con una fetta di mercato in continua espansione. Anzitutto per l'immediatezza della confezione della notizia, che supera quella dei quotidiani, che appena usciti appaiono già datati. E poi c'è il mondo dei podcast, altro sviluppo oggi molto interessante. Ma è meglio avere un po' di visibilità già acquisita per poterli affrontare sensatamente. A questo proposito, vi do un'anteprima: sto pensando di farne uno mio. Quando sarà arrivato il momento, sarete i primi a saperlo.

mercoledì 11 maggio 2022

FRANCESCA FAGNANI RICONCILIA CON IL GIORNALISMO DI SPETTACOLO

La giornalista Francesca Fagnani, compagna di Enrico Mentana.

Dopo il flop del velleitario «Seconda linea», condotto su Rai2 con Alessandro Giuli, Francesca Fagnani (43) ha trovato la sua strada anche a Viale Mazzini proponendo «Belve». Interviste one to one pungenti e godibili che riconciliano con il giornalismo di spettacolo, troppo spesso ossequioso o asservito. L'intrigante Fagnani non vuole arruffianarsi nessuno: fa domande di tutti i tipi, anche scomode o provocatorie, e le piace che i suoi ospiti (soprattutto donne) reagiscano mollando i freni. Cosa che garantisce un risultato decisamente più pregno. Originaria di Roma, la nostra entrò in Rai nel 2001, nella sede distaccata di New York. Ha lavorato anche con Minoli e Santoro e dal 2013 è sentimentalmente legata ad Enrico Mentana. 

VOTO: 8

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

martedì 10 maggio 2022

CROZZA DAI MILLE VOLTI NON SBAGLIA UN COLPO

L'attore e comico ligure Maurizio Crozza, sposato con Carla Signoris.

Che sia un gigante della comicità, con grandi capacità imitative supportate da ottimi testi, già si sapeva. Ma Maurizio Crozza (62) riesce sempre a superarsi stando incollato all'attualità. L'eclettico genovese, marito di Carla Signoris, con il suo «Fratelli di Crozza» è il pilastro di Nove, la rete che lo manda in onda ogni venerdì con ascolti che spesso fanno invidia a reti televisivamente più nobili, almeno sulla carta. Alcuni dei suoi botta e risposta con la spalla ideale, l'autore Andrea Zalone, sono ormai entrati nella leggenda. Mentre il nostro si cala nei panni di un ondivago Silvio Berlusconi che sente il peso dell'età, o di un Flavio Briatore concreto e terra terra, per citare giusto i più noti. Il suo ultimo must è la caratterizzazione del discusso professor Alessandro Orsini, esperto di geopolitca e opinionista balzato agli onori delle cronache grazie al conflitto in Ucraina. Crozza gli fa dire di tutto. Un po' come l'originale. 

VOTO: 9

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)


lunedì 9 maggio 2022

I MATRIMONI DELLA TATANGELO ARRANCANO

La cantante e conduttrice tv Anna Tatangelo, ex di Gigi D'Alessio.

Anna Tatangelo
(35 anni) è una bella donna e una cantante preparata. Era proprio necessario utilizzarla anche come conduttrice? Il suo «Scene da un matrimonio», la domenica pomeriggio su Canale 5 (ben diverso dalla perfida ironia dell'originale, firmato da Davide Mengacci), è stato accolto tiepidamente dal pubblico, che nelle ultime puntate si è attestato sul 10% circa di share con 1,4-1,6 milioni di spettatori. Troppo poco per far fronte alla concorrenza di Rai1. Il programma, in elegante confezione, è stato realizzato dalla società Pesci combattenti, e la separata Tatangelo come testimonial dell'amore eterno non sembra particolarmente a fuoco. Fa il suo compitino nei brevi spezzoni fra un'intervista e l'altra, ma alla melassa non sembra credere neppure lei. Resta il canovaccio seriale e zuccheroso di storie che paiono un po' tutte uguali, com'era prevedibile. Con contorno di parentado e varia umanità. 

VOTO: 4

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

giovedì 5 maggio 2022

LA FIALDINI HA VERVE E MALIZIA, MA GLI ASCOLTI OGNI TANTO ARRANCANO

La conduttrice Rai Francesca Fialdini.

È uno tra i volti più rampanti di Rai1, conduttrice di «Da noi... A ruota libera», uno tra i titoli più infelici nella storia della televisione. Eppure Francesca Fialdini (42) funziona, ha l'entusiasmo giusto e una certa maliziosa verve che vanno bene in tv. Peccato che la prima serata eco-friendly «Ci vuole un fiore», che ha condotto con Francesco Gabbani, sia stata accolta tiepidamente. Lo spettacolo ha vinto la serata racimolando però soltanto 2,7 milioni di spettatori con il 15,2%. Troppo poco per il battage che lo show aveva avuto e la curiosità che avrebbe dovuto catalizzare il debutto alla conduzione del cantautore.

VOTO: 6

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

mercoledì 4 maggio 2022

NICOLA SAVINO, UNO TRA I POCHI BUONI MOTIVI PER GUARDARE L'ISOLA

Il contuttore tv Nicola Savino. Lavora anche da anni con Linus a Radio Deejay, emittente che compie 40 anni.

Uno tra i pochissimi, buoni motivi per guardare l’attuale edizione de L'Isola dei famosi, in onda su Canale 5 per la conduzione di Ilary Blasi (che impiatta il tutto con preparazione e ritmo) sono i commenti di Nicola Savino (54). Tra la noia e un cast con un buon numero di scappati di casa che si muovono all'interno di un format ormai obsoleto, l'opinionista di origine lucchese si fa notare per l'arguzia dei commenti, la prontezza degli interventi e le battute folgoranti. Anche Vladimir Luxuria tiene bordone. Savino, che passa da anni con disinvoltura dalla radio alla tv, è anche autore, sa che che programmi come questo, che giocano con un trash che è la quintessenza del già visto, si risollevano  puntando molto sull'ironia. 

VOTO: 8

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)


martedì 3 maggio 2022

LAURA PAUSINI E QUEL SUO ANTICO VEZZO DELL'AUTOCELEBRAZIONE

Laura Pausini in versione sexy. Per lei si avvicina l'appuntamento torinese con l'ESC, insieme con Mika e Cattelan. Achille Lauro sarà in gara per San Marino.

Laura Pausini
(47) manifesta sempre tanta voglia di celebrarsi ed essere celebrata. D'altra parte vive di glamour e riflettori. Stavolta, come i Ferragnez di recente, punta decisamente sull'assai stucchevole autocelebrazione. In un docu-film in onda su Prime Video intitolato proprio «Laura Pausini - Piacere di conoscerti», che ha scritto insieme con Ivan Cotroneo e Monica Rametta. Tutto parte dalla domanda: che cosa sarebbe successo alla nostra se non avesse vinto Sanremo nel 1993? Nel cast figurano anche il padre Fabrizio, la madre Gianna Ballardini e il compagno Paolo Carta. Intanto i rumors televisivi rimandano le voci di una Pausini che avrebbe richiesto ben 12 cambi d'abito per condurre a maggio a Torino con Cattelan e Mika l'Eurovision Song Contest. Un tantinello eccessivo? 

VOTO: 5

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

lunedì 2 maggio 2022

CARA NINA ZILLI, LA VIOLENZA NON SI PUO' MAI GIUSTIFICARE

La cantante piacentina Nina Zilli.

Ha stupito il mondo il gesto di Will Smith, che ha colpito con uno schiaffo il comico Chris Rock sul palco della Notte degli Oscar hollywoodiani dopo un'infelice battuta sulla capigliatura della moglie, che soffre di alopecia. Maria Chiara Fraschetta, in arte Nina Zilli (42) è andata controcorrente, scrivendo sui social: «Ma il buon vecchio 'Quando ci vuole, ci vuole?'... È bello che per una volta qualcuno si alzi e metta pari merito i due pesi. Comunque era un sonoro schiaffazzo, non un pugno. E credo siano due gesti molto diversi». Cara Nina, la violenza è sempre violenza, e non si può che condannare. Perché se iniziamo ad alzarci, come dici tu, e a farci giustizia da soli, poi il limite chi lo decide? È una china pericolosa. 

VOTO: 3

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

domenica 1 maggio 2022

ANTONIO ZEQUILA, ALL'ISOLA UN PASSAGGIO DA DIMENTICARE

Antonio Zequila, ribattezzato «Er mutanda».

Neanche il tempo di mettere piede in Honduras, che ha subito dovuto fare le valigie e tornare in Italia, eliminato da un impietoso Televoto. Triste è la parabola di Antonio Zequila (58) da Atrani, Salerno, stucchevole playboy per mancanza di prove ingaggiato dal reality di Canale 5 condotto da Ilary Blasi. Zequilone è arrivato in spiaggia con il suo consueto, trito repertorio da conquistatore diversamente simpatico passato di cottura. Esemplare e raro caso in cui nel programma ti precede la fama e non la fame. Tra cocchi, riso e mosquitos, il nostro non ha convinto il pubblico, che gli ha regalato immediatamente il biglietto di ritorno. Quando il problema di giocare sempre con lo stesso personaggio inizia a farsi sentire, conviene forse cambiare strada. Consiglio spassionato. 

VOTO: 4

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

sabato 30 aprile 2022

BOVA PARTE BENE, MA «DON MATTEO» SARA' PER SEMPRE TERENCE HILL

Terence Hill. Anche la puntata d'esordio di Don Matteo con Raoul Bova (che ha preso il suo posto) è stata apprezzatissima dal pubblico, con più di sei milioni di spettatori.

A Mario Girotti, in arte Terence Hill (83), bisognerebbe fare un monumento. L'ex sodale di Bud Spencer ha vestito per 13 stagioni i panni di «Don Matteo» nella fortunatissima fiction omonima di Rai1. Quest'anno avviene il passaggio di testimone fra lui e Don Massimo, ovvero Raoul Bova. Terence ha sempre fatto un lavoro impeccabile per Lux Vide, tenendo compagnia a milioni di spettatori a partire dal 2000. Era arrivato il momento giusto per appendere la tonaca al chiodo, così come a suo tempo smise con i cazzotti cinematografici tirati a fin di bene. Ma i suoi occhi azzurri resteranno per sempre vividi nel nostro immaginario. 

VOTO: 9

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

venerdì 29 aprile 2022

FLAVIO INSINNA SBAGLIA IL PULPITO PER LE SUE PREDICHE

L'attore e conduttore romano Flavio Insinna.

«Per me il risparmio andrebbe fatto sulla spesa militare, e con quei soldi costruite scuole, ospedali, case. Mi taccio, tanto lo sapete che c’ho ragione io». Questa frase, per tanti versi ovviamente condivisibile, ha procurato una buona dose di polemiche a Flavio Insinna (56). Il conduttore de L'Eredità ha detto una cosa di buon senso in un momento drammatico per l'Europa e per il mondo. Il riarmo è un tema delicatissimo, una questione politica. E non pochi hanno fatto notare che un presentatore televisivo, nel proprio programma, dovrebbe evitare di prendere posizioni utilizzando per motivi personali uno spazio che serve ad altro. Altrimenti diventa un improprio pulpito. Come è accaduto anche ad Alfonso Signorini, quando al GFVIP si è dichiarato antiabortista. Posizioni personali condivisibili o meno, ma che dovrebbero essere lasciate fuori da quiz e varietà. Intanto Dagospia fa sapere che Insinna guadagnerebbe 4.000 euro lordi a puntata. 

VOTO: 5

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)


giovedì 28 aprile 2022

SERIE TV * PERSINO ZELENSKY HA FATTO FLOP

Volodymyr Zelensky sul set della serie tv «Servant of The Paople - Servitore del popolo», trasmessa da La7 con risultati Auditel molto bassi.

La7 ha fatto un buon colpo d'immagine accaparrandosi «Servant of the People», la serie tv del 2015 che portò al successo l'uomo del momento, il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky (44 anni). Per doppiare il fiero antagonista dell'invasore Putin è stato chiamato Luca Bizzarri, della coppia Luca e Paolo. Purtroppo il pubblico non ha premiato il prodotto, che al debutto - nonostante un battage pubblicitario quantomeno epico - ha portato a casa appena 821.000 spettatori con il 3,4% di share. È andata ancora peggio nelle settimane a seguire. Colpa di un canovaccio che è poca cosa, dalla trama prevedibile, girato in economia. Ironico ma senza particolari guizzi. È la storia di un insegnante di scuola di Kiev che, grazie a un video populista diffuso a sua insaputa da un suo alunno su YouTube, diventa capo di Stato con elezione diretta, a furor di popolo. Il cortocircuito fra realtà e fiction, su un binario che corre straordinariamente in parallelo, non ha pagato. 

VOTO: 6

(TRATTO DAL PAGELLONE DELLO SPETTACOLO DI FRANCO BAGNASCO PER I SETTIMANALI VERO E VERO TV)

Post più popolari

Lettori