mercoledì 28 giugno 2017

FAZIO FA AUDIENCE E RESTA IN RAI, GILETTI PURE MA LO CACCIANO (TROVA LE DIFFERENZE)

«La Tv abbassa» - Fazio e Giletti, trova le differenze.
Dopo i suoi avvertimenti e il suo pianto dirotto mediatico durato settimane, Fabio Fazio (che, come scrissi in tempi non sospetti, non ha mai avuto nessuna reale intenzione di andarsene) viene riconfermato nell'accogliente Viale Mazzini. 11,2 milioni di euro in quattro anni, ma «è il mercato, bellezza», e il conduttore rende più di quel che costa. Giusto. Non facciamo sempre i populisti.
Pur di trattenerlo, il Presidente Monica Maggioni (che forse a questo punto dovrebbe dimettersi) ha sostenuto che fosse importante derogare al tetto dei 240 mila euro annui previsto per legge in quanto imminente la firma del conduttore per La7. Ieri sera Enrico Mentana l'ha sbugiardata in diretta durante il suo Tg: «Non è vero, Fazio non sarebbe venuto qui. Non c'è mai stata neppure alcuna bozza di accordo scritto. Lo diciamo formalmente e in qualche modo ufficialmente».


Fabio Fazio
Contemporaneamente, anche Massimo Giletti è in ambasce: anche lui con «L'Arena» la domenica su Raiuno faceva ottimi ascolti (anche lui andrebbe confermato e pagato bene. Giusto, è il mercato, non facciamo sempre i populisti), solo che lui non frigna più di tanto, e al giornalista il contratto non viene rinnovato. Sta trattando, rivela il settimanale Oggi, con Mediaset e La7.
Il candidato ha cinque minuti di tempo per trovare le diffenze fra Fazio (che rimane a Viale Mazzini) e Giletti, che se ne deve andare.


Massimo Giletti
Provo a dare la soluzione: lo scioglilingua-munito Fazio è talmente introdotto politicamente in area renziana che pur di trattenerlo, per giunta al prezzo da lui richiesto, non un euro di meno, anche i direttori generali fanno dichiarazioni a braccio (per usare un eufemismo), insieme con artisti della scuderia del suo potente manager Beppe Caschetto. E lui si salva. Giletti, invece, che fa il giornalista, che potrà essere più o meno simpatico e che comunque ogni tanto fa il suo dovere sollevando qualche vespaio, portando a galla casi di cronaca e d'attualità, ne fa le spese. Due pesi e due misure. Così è, se vi pare (e se non vi pare è lo stesso), la Rai Matteo Renzi


Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori