domenica 12 settembre 2010

LA MIGNOTTA ROMENA NON VUOLE FAR SAPERE A MAMMA CHE HA VENDEMMIATO


Come gustoso aneddoto a margine in tema di vendemmia reale e di vendemmia percepita (solitamente dal posteriore di chi coglie), riporto, da cronista, quanto segue: la badante romena di nonna Gina ha debuttato come vendemmiatrice. La tenuta era la seguente: tutina dimagrante in latex nuova di trinca comprata da Mediashopping insieme con uno strano attrezzo per gli addominali, e sandali infradito. Il che lascia gia' ben intendere come in Romania (la ex ragazza e' in Italia da qualche anno) intendano la vendemmia. Dopo appena mezza giornata ha lasciato i filari sdegnata pronunciando queste parole a commento: "Che brutta cosa! Se mi avesse visto mia madre fare questo...". Quasi con vergogna. E zia Piera lì a spiegarle che non c'è niente di disdicevole, che in Oltrepò anche i ricchi proprietari terrieri (come il quasi cugino Manuele Riccardi, detto Faravelli, e l'amico Gigi Brega, uno dei boss della logistica nel Nord Italia) colgono personalmente.
Faccio notare che la badante romena - a detta di molti - in un passato abbastanza recente ha fatto anche la mignotta. Però preferisce che mamma non sappia che oggi ha colto l'uva.
Non ho altro da aggiungere, Vostro Onore.

Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori