domenica 23 aprile 2017

ADDIO JOANIE CUNNINGHAM, LA FRESCHEZZA SBARAZZINA DEI NOSTRI «HAPPY DAYS»

La scomparsa Erin Moran ed Henry Winkler (The Fonz) ieri e oggi.
Erin Moran e Ron Howard in «Happy Days».
Erin Moran è morta a Corydon, nell'Indiana (Stati Uniti), ad appena 56 anni, per una forma tumorale. La mitica Joanie Cunningham di «Happy Days» aveva da tempo una vita tormentata, tanto che lo stesso Henry Winkler (Fonzie, nella serie) l'aveva aiutata qualche tempo fa dopo che era rimasta senza casa. Da ragazza sbarazzina della porta accanto della serie tv più leggendaria e popolare di sempre a homeless resta difficile anche solo da immaginare, eppure è stato questo il percorso di «Sottiletta», come la chiamavano il fratello Richie (Ron Howard), Potsie, Ralph e compagnia. Coccolata da papà Howard (Tom Bosley) e da mamma Marion (Marion Ross), tra un battibecco, una ramanzina e una visita alla Loggia del Leopardo.

Giuseppe Ganelli (Happy Days Fan Club) con Erin Moran.
«Happy Days», colpo di genio di Garry Marshall, per molti della mia generazione (e non solo) è stato un vero e proprio romanzo di formazione. Anzi, con il suo buonismo familiare portato all'ennesima potenza, direi «il» romanzo di formazione per antonomasia tra le serie tv mondiali. Joanie era la graziosa e un filo maliziosa ragazzina di casa, da proteggere, un po' discola ma in fondo sempre sotto controllo. 


L'attrice di Burbank (all'anagrafe Erin Marie Moran) aveva conquistato popolarità anche grazie allo spin-off di «Happy Days», «Jonie Loves Chachi», che narrava della storia fra la ragazzina di casa Cunningham e Chachi, ovvero Scott Baio. Appena 17 episodi in due stagioni. Poche, come quelle che ha vissuto la povera Erin Moran.
L'esame del Coroner sul Corpo di Erin Moran: è morta per un tumore stadio 4.


Nessun commento:

Video da non perdere

Loading...

Post più popolari

Lettori