venerdì 1 giugno 2018

QUANTO MAALOX PER MATTARELLA, MEGLIO DI RICHELIEU

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Penso ai chili di Maalox ingoiati in queste settimane dal povero Sergio Mattarella, che secondo me in tutta questa storia è stato un gigante. Ha ingoiato rospi da un quintale l'uno (prima fra tutte l'assurda pretesa di impeachment del Movimento 5 stelle) pur di dare un Governo politico a un Paese che a colpi di spread e Borsa in ribasso non sarebbe arrivato vivo alle nuove elezioni autunnali. Gigggino Di Maio 'O Maraja temeva di perdere fortemente consensi e ha fatto marcia indietro. Ruspa Salvini pure, perché pur sapendo che alle prossime consultazioni avrebbe riempito la gerla di voti come mai prima giocando sulla demagogia, rischiava di non trovarsi più un'Italia da governare. E quindi intestarsi tutte le contumelie per l'impuntatura su Savona. È stata una crisi complicata, stranissima, fuori da tutti i protocolli. E se Mattarella, che l'ha gestita, aveva studiato tutto, beh, il Cardinale Richelieu gli spiccia casa.

Nessun commento:

Post più popolari

Lettori