mercoledì 3 gennaio 2018

FACEBOOK * NON APRITE FAN PAGES: VI CHIEDERANNO SUBITO SOLDI PER PROMUOVERLE

Il «Like» o «Mi piace» di Facebook. Attenti ai social che chiedono soldi.
Date retta, non aprite fan pages o similari su Facebook
Limitatevi alle pagine normali, da utenti, a meno che non abbiate una grossa (davvero rilevante) attività commerciale.
Primo, perché nella maggior parte dei casi, non avete un reale motivo per farlo ma si tratta soltanto di un'inutile extension dell'ego. La vana speranza di limitare qualche frustrazione in materia di visibilità. Per questo scopo è più che sufficiente la pagina standard, che ha il limite di 5.000 contatti, ma che consente ormai di essere seguiti senza limitazioni.


Secondo, perché le altre pagine di Mr. Zuckerberg all'inizio vi sembreranno visibili all'esterno e piacevoli (avendo anche le statistiche dei contatti e pochi altri sfiziosi giochetti), ma di lì a pochissimo il sistema inizierà a chiedervi insistentemente soldi per promuoverle. Visto che nascono per quello, non per farci felici. Sarete bombardati di «promuovi» questo post, «pubblicizzalo perché ha migliori prestazioni», ecc. che spuntano ovunque. E se non lo farete perché fatti due conti non vi interessa o non vi conviene, l'algoritmo di Mark penalizzerà le vostre fan pages rendendole sempre meno rintracciabili dal motore di ricerca e sempre meno visualizzabili nelle altrui time line. Comprese quelle di chi vi ha messo il like alla pagina. Per convincervi a scucire, ovviamente.
Insomma, date retta a uno scemo: state nei primi danni (come si dice dalle mie parti) e tenetevi i semplici profili che avete. Oppure provate e poi sappiatemi dire.

Nessun commento:

Post più popolari

Lettori