venerdì 15 marzo 2019

UMBERTO TOZZI E RAF INSIEME: UN TOUR INELUTTABILE

Raf e Umberto Tozzi pronti per il loro tour 2019.
«Cosa resterà di questi Anni 80», cantava Raf nel 1989. Abbiamo la risposta: rimarrà di certo un tour che lo stesso Raffaele Riefoli (così all’anagrafe) sta per imbastire con il sodale Umberto Tozzi
Per ora 13 date, con debutto il 30 aprile 2019 a Rimini, ma anche un Best Of pieno zeppo di pezzi indimenticabili, «Raf Tozzi», in uscita il 30 novembre prossimo, e un singolo fresco fresco: «Come una danza». Pezzo orecchiabile e ruffianissimo con ammiccamenti rap. «Che io cantavo già nel 1984, quando in Italia non lo faceva nessuno», puntualizza Raf.

È una collaborazione che ha dell’ineluttabile, visto che i due, che si conoscono da 35 anni e che 31 anni fa incisero insieme «Gente di mare», hanno troppe cose in comune. «Per fortuna e senza nulla togliere ad altri artisti del nostro Paese e alle pagine che hanno scritto» dice Tozzi «Raffaele e io abbiamo un repertorio forte, e soprattutto due chicche, penso a "Gloria" per me e "Self Control" per lui, che hanno fatto ballare generazioni non solo in Italia ma anche nel Nord America, che Dio solo sa con quanta fatica si muova con le canzoni italiane».

Umberto, 66 anni, che nei confronti del nuovo socio aveva sempre avuto un atteggiamento vagamente paternalistico, avendogli aperto la strada della musica, stavolta se la gioca sulle pari opportunità. E Raf (59) la butta invece sul personale: «Siamo sempre stati amici, per lungo tempo anche vicini di casa, a Formello, vicino a Roma, lui ha visto crescere i miei figli e io i suoi, e ognuno di noi ama cantare le canzoni dell’altro. Sul palco ci saranno tante incursioni».

DAL SETTIMANALE «OGGI» - OTTOBRE 2018

Post più popolari

Lettori