giovedì 15 marzo 2018

50 ANNI DI SABRINA SALERNO (ORA COME ALLORA, BUONA COME IL PANE)

Sabrina Salerno (foto di Alberto Buzzanca)
Ha 50 anni ed è il ritratto della salute. Meglio di qualsiasi riforma sanitaria.
Sabrina Salerno da Genova, classe 1968, già Miss Lido e Miss Liguria, quella di «Boys», «Sexy Girl», «Hot Girl», «Call Me» con Samantha Fox, «Like a Yo Yo»; persino «Siamo donne», in fase tardo-pseudo-femminista con Jo Squillo, compie mezzo secolo. Tra canzonette a abiti glam.

L'icona più terrazzata e iper-balconata della discografia italiana, che ha vissuto il suo splendore fra gli Anni 80 e 90, è persino meglio oggi di ieri. Con, credo, ben pochi o mai pervenuti interventi chirurgici.
La intervistai un paio di volte, ai tempi, e furono purtroppo entrambe interviste telefoniche, perché a volte al cronista la vita nega anche le gioie più elementari. In un'occasione - al top del successo - fu un po' scostante, se la prese per una domandina un filo impertinente e giocosa; ma rimediò con sense of humour e simpatia la volta successiva. Si cresce e si ridimensiona tutto, nella vita.
Coloro che non sono mai riusciti a dimenticare i suoi ballonzolamenti anteriori nei primordiali clip di allora, o nelle meravigliose cornici del Festivalbar di Salvetti, sappiano che la nostra ha ancora un mercato di tutto rispetto nei concerti live, soprattutto d'estate, fra Ibiza, Italia e resto del mondo.

Sabrina (l'unica colpa che si può attribuirle) ci fa credere ogni giorno grazie alle foto che pubblica su Twitter, che gli Anni 80 non siano ancora finiti. Ed è, in definitiva, un dolce inganno.

Nessun commento:

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Post più popolari

Lettori